Come illuminare un terrazzo con l’illuminazione LED al meglio?

Pubblicato: 19/08/2016 09:09:09
Categoria: L'Arte di Illuminare

Come illuminare un terrazzo

Se ti stai chiedendo come illuminare un terrazzo al meglio, che esso sia a casa propria o un locale, devi sapere che la prima regola da seguire è che non deve essere illuminato a giorno.

Infatti è necessario essere in presenza di luce soffusa anche quando sono presenti tavoli adibiti per i pasti.

Illuminare un Terrazzo con l'illuminazione al LED. Perchè è l'ideale?

La luce artificiale prodotta dai LED è la più simile a quella naturale del sole, mai realizzata in laboratorio. E’ quindi più gradevole alla vista rispetto alla luce intensa prodotta dalle lampade a luminescenza e quella retrò delle lampade a incandescenza.

Ha inoltre la peculiarità di consumare molta meno energia dei sistemi tradizionali, così da migliorare considerevolmente la vita utile del componente.

È ormai evidente che la luce non debba più essere solamente un elemento architettonico funzionale unicamente all’illuminazione di stanze, oggetti, mobili ed altri luoghi, ma essa diviene un elemento di design.

Infatti, questa viene utilizzata nei modi più disparati per abbellire, valorizzare, esaltare il più possibile la bellezza naturale del posto preso in considerazione.

Basti pensare alla spettacolare scenografia fornita dai solar blocks, i cubi di cemento che diventano luminosi grazie alle radiazioni provenienti dalla luce solare; o, ancora, ai Fori Romani, ormai celebri e celebrati per quei percorsi resi magici dal bagliore dei led.

Attualmente anche nell'illuminazione delle chiese vengono sfruttate, in maniera sempre più diffusa, le nuove tecnologie luminose.

Così, grazie al nuovo trend sviluppatosi con gli aperitivi, le feste, le serate, anche i terrazzi si animano e diventano essenziale fonte di marketing, cercando di rispondere al meglio alle esigenze dei clienti.

A chi non piace sorseggiare un drink seduto su dei divanetti, chiacchierando davanti ad un bel panorama, che esso sia in città, al mare, in montagna o al lago?

Il terrazzo è il protagonista di questa scenografia e l’architetto, il designer, deve farsi regista e orchestrare al meglio il fine gioco di luci ed ombre per mettere in scena il più fine e incantevole degli spettacoli che la società odierna richiede.

Illuminare con LED un terrazzo: ci sono anche benefici fisici!

Oltre al fattore estetico è opportuno anche notare che la bassa intensità delle luci è fondamentale sia per cercare una maggiore riduzione dell’inquinamento luminoso, poiché un tipo di illuminazione troppo intensa può causare dei danni alla vista, specialmente se i soggetti sono molto esposti e per molto tempo e, fattore da non sottovalutare, può anche dare fastidio ai vicini.

Questo accade specialmente se un locale con una vivace vita notturna è posto in prossimità di un complesso residenziale.

come illuminare terrazzo con LED

Che soluzioni si possono adottare?

Le soluzioni che si possono adottare sono delle più disparate e comprendono varie comodità, sia per quanto riguarda il consumo, che per l’ottimizzazione dello spazio e, in conclusione, per un aspetto prettamente economico.

Per esempio si può ricorrere:

Cosa sono le applique?

Le applique sono, per spiegarlo nel migliore dei modi, lampade da parete che proiettano sulle superfici verticali (da sopra a sotto) una luce riflessa più dolce e meno aggressiva.

È infatti dimostrato che la luce verticale è più adeguata per l’occhio perché esso è più sensibile entro i 40° e per questa motivazione si prediligono degli apparecchi di forma cilindrica.

Pertanto, si ricorre a delle applique da muro per esterno che vengono posizionate abbastanza in alto e dislocate nei punti maggiormente strategici e nevralgici dell’ambiente in questione, per esempio in prossimità delle uscite o sopra i tavoli e vicino ai divani.

Come si possono utilizzare i lampioni?

Solitamente si possono posizionare dei lampioni di altezza compresa tra 1 metro e 1 metro e mezzo (o poco più) per contornare vasi o dehor.

Al contrario i faretti, grazie ad una tipologia di illuminazione più bassa, aiutano a mettere in luce eventuali ostacoli - come piante o altri oggetti- e a delimitare gli spazi per dare l’idea di un perimetro più ampio.

I fili di lampadine non sono particolarmente utilizzati, salvo che per fese o situazioni particolari.

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

 (con http://)