Impianti elettrici a vista: 3 soluzioni di design.

Pubblicato: 07/09/2018 16:00:00
Categoria: Elettricisti per Passione

Impianti elettrici a vista

Gli impianti elettrici a vista erano l’unica realtà diffusa fino al primo dopoguerra, quando ancora non tutte le abitazioni disponevano di corrente elettrica e le poche eccezioni non avevano l’installazione a muro.

I primi impianti a corrente continua, presenti già all’inizio del XIX secolo, erano utilizzati infatti esclusivamente dalle industrie e non erano adatti a illuminare le abitazioni private.

Solo quando Nikola Tesla riuscì ad elaborare un impianto a corrente elettrica alternata l’elettricità entrò finalmente nelle case.

Impianti elettrici a vista

Questo tipo di impianto permise di ridurre drasticamente le perdite di energia elettrica, inoltre richiedeva l’uso di cavi conduttori estremamente più ridotti, perfetti per le soluzioni abitative.

I primi impianti elettrici a vista, gli unici disponibili fino al 1920, erano realizzati con coperture sottili di porcellana o metallo (generalmente ottone o rame), e utilizzati come componentistica d’arredo oltre che come elemento funzionale.


Questi primi prototipi erano però decisamente fragili ed era fin troppo semplice causare degli incendi in casa, ed è per questa ragione che a partire dagli anni 20 del ‘900 si decise di inserire i cavi sotto muro, proteggendoli da contatti accidentali o pericoli d’incendio.

A partire da quella data i cavi elettrici sono rimasti sempre nascosti, a meno che non ci fossero esigenze economiche che richiedessero l’installazione a vista.

E se vi dicessimo che ora sono tornati prepotentemente di moda, soprattutto nello stile moderno e industrial?

Scopriamo insieme le infinite possibilità di utilizzo e di design.

 

Impianti elettrici a vista in uno stile industrial.

Impianti elettrici a vista

Lo stile industriale sta prendendo sempre più piede, soprattutto tra gli under 40.

Questo stile un po’ vecchia America nasce a New York negli anni ‘50, ed era una soluzione per recuperare spazi dismessi in precedenza utilizzati in ambito commerciale.

Andy Warhol ed altri artisti contribuirono a renderlo sempre più popolare, fino a quando da soluzione di recupero divenne una vera e propria scelta abitativa.

All’interno di questo contesto gli impianti elettrici a vista sono una soluzione di design che dona maggior carattere all’ambiente, inserendosi in maniera naturale ed esaltando le forme decise e lineari dell’arredamento.

Un impianto elettrico di questo tipo deve essere realizzato in acciaio, in rame o altri tipi di metallo inossidabile, in grado di dare forza e una nota maschile e decisa all’interno di open space industriali.

Anche le lampadine installate necessitano di un pizzico di attenzione in più: i cavi degli impianti elettrici a vista devono terminare in soluzioni illuminotecniche all’altezza.

Un esempio sono le lampadine LED a vista, magari con copertura scura e appese su cavi senza paralume.

Una soluzione di design sempre più amata da chi non vuole cedere ai compromessi.

 

Impianti elettrici a vista

Impianti elettrici a vista in un arredamento Country Chic.

Chiudete gli occhi e immaginate una casa in campagna, sospesa tra le colline.

In questa piccola oasi sospesa nel tempo possiamo focalizzarci sull’immagine dei nostri nonni, intenti a preparare una teglia di biscotti.

E all’interno di questo arredamento dallo stile Country chic gli impianti elettrici a vista s’inseriscono in maniera naturale.

E come?

Sfruttando materiali più antichi, come i rivestimenti in porcellana o in ottone anticato.

Una scelta che coniuga il passato con il contemporaneo, adatto sia ai nostalgici che alle anime più romantiche ma moderne.

Qui le lampade possono richiamare qualche dettaglio in ottone preso dal rivestimento degli impianti elettrici, senza però trattenere la pesantezza delle vecchie soluzioni d’arredo.

Una lampada con copertura in vetro trasparente e con piccoli dettagli d’ottone può risultare la scelta più adatta, coniugando antico e moderno in un solo oggetto di design.

Al suo interno è possibile inserire una lampadina LED con filamenti a vista, perfetta per richiamare le vecchie lampadine a incandescenza.

impianti elettrici a vista

 

Impianti elettrici a vista in un arredamento dal design moderno.

Per gli arredamenti più di design raramente si utilizzano impianti elettrici a vista, per la loro asincronia con il resto dell’ambiente.

Questo era vero solo fino a quando Next non ha prodotto un elemento di arredo in grado di esaltare il design dell’ambiente anziché oscurandolo.

Si tratta di connessioni elettriche inserite in un nastro conduttore adesivo, esteticamente accattivanti anche nell’installazione visibile, ma che è possibile tinteggiare coprendoli completamente.

In questo modo si avrà un elemento discreto e facile da utilizzare in qualsiasi contesto abitativo, senza danneggiare il muro e ad un costo davvero irrisorio.

Teniamo però a sottolineare che, sebbene Next non preveda la realizzazione di tracce murarie, necessita in ogni caso di scatole portafrutto inserite a muro.

Un dato da tenere assolutamente in considerazione.

impianti elettrici a vista

 

Vantaggi e svantaggi degli impianti elettrici a vista

Gli impianti elettrici a vista possono essere una scelta obbligata (nel caso, ad esempio, di budget ridotto) o una soluzione di design.

Prima di procedere alla scelta c’è però da valutare un altro aspetto oltre a quello puramente estetico: sono infatti soluzioni decisamente più delicate rispetto ad un impianto elettrico a muro, proprio per la loro esposizione esterna.

È quindi necessario procedere ad un consulto professionale prima di procedere all’installazione di un impianto a vista, soprattutto per valutarne in maniera concreta i pro e i contro.

 

impianti elettrici a vista

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

 (con http://)