Come Illuminare il Giardino (o il Campeggio) con l'Illuminazione Portatile

Pubblicato: 21/03/2017 12:18:20
Categoria: L'Arte di Illuminare

lampada led portatile

Avere la possibilità di guardare un cielo stellato senza inquinamento luminoso è uno dei piaceri più belli della vita, soprattutto nell'intimità del proprio giardino, o con altre persone immersi nella natura in campeggio.

Non si può però pretendere di non avere alcuna tipo di tecnologia illuminante in ambienti come questi. Ecco perché, una soluzione intelligente per chi non vuole un'illuminazione da esterni fissa sono le lampade portatili.

Infatti, per quanto riguarda l'illuminazione degli ambienti esterni, oramai esistono soluzioni di tutti i tipi:  si può puntare su un’illuminazione verso l’alto da posizionare sotto un albero per creare un effetto teatrale, si può giocare con le linee continue di illuminazione, intervallandole con spazi buii, si possono scegliere luci a LED con lenti in vetro, per dare vita a pareti e strutture fittizie.

La difficoltà di orientarsi nella completa oscurità è un problema per tutti. C'è a chi bastano le stelle, ma i nostri cieli non sono sempre sereni o chi si serve di un fuoco per illuminare, ma vi fidereste a lasciarlo acceso di notte?

Le lampade portatili sono diventate uno degli accessori indispensabili per qualunque attività all’aperto, che sia campeggio, un'escursione, una gita in barca o anche per passare una serata con gli amici nel giardino di casa.

Una qualità fondamentale di questo tipo di apparecchi per l'illuminazione è quindi la loro versatilità, ma sono anche molto utili in situazioni di emergenza, come i blackout tra le mura di casa o in macchina nel caso di un guasto che costringe il guidatore a fermarsi in una strada poco illuminata.

In commercio esistono tantissimi modelli di lampade portatili per esterni, di varie forme, dimensioni e alimentazione, da quelle tradizionali a gas a quelle più moderne e tecnologiche ad energia solare.

Che caratteristiche deve avere una lampada portatile?

lampada portatile

Ogni lampada ha i suoi pro e contro, ma analizzando bene le caratteristiche adatte alle proprie esigenze, ognuno troverà la lampada giusta per sé. Il tipo di alimentazione influisce inevitabilmente su una serie di fattori che è necessario valutare attentamente prima dell’acquisto, qui ve ne consiglio quattro:

  • La luminosità: a prescindere dal fatto che ad ogni tipo di alimentazione corrisponde un range di potenza, solitamente la luminosità viene espressa in lumen, un’unità di misura che indica la quantità di luce emessa da una determinata sorgente luminosa. Quindi più è alto il valore di lumen più la luce emessa sarà potente, e quindi renderà l'ambiente più visibile, ma consumerà inevitabilmente la batteria o il combustibile più in fretta.
  • L’autonomia della luce: è la stima indicativa per dare un’idea di quanto può durare l’illuminazione. In alcune lampade, che rendono possibile la variazione del livello di intensità della luce, una potenza maggiore comporta sempre un consumo maggiore. E' un dato indicato su ogni lampada in commercio.
  • La facilità di utilizzo: il pulsante o l'interruttore che accende la lampada dev'essere ben visibile e collocato in posizione intuibile. Oltre alla semplicità dell'uso di una lampada e importante considerare anche la reperibilità del combustibile o delle batterie. In zone remote potrebbe risultare complicato trovare negozi con determinati combustibili o batterie.
  • Il peso e le dimensioni. Per chi si sposta a piedi da una zona ad un'altra e deve portare la lampada nello zaino ogni minimo carico in più fa la differenza. Le lampade a gas sono in generale quelle più pesanti, quelle a led sono leggere e compatte e sono sicure da utilizzare anche in tenda; esistono inoltre anche dei modelli di lampade gonfiabili. Anche le lampade frontali sono comodissime, perché permettono alle mani di esser libere.

Recentemente è stato lanciato il progetto Revel Gear, che si occupa del tema trattato in questo articolo.

Su Kickstarter è iniziata una campagna di raccolta fondi per realizzare la soluzione off-grid per illuminare gratis giardino e campeggio, senza collegarsi alla rete elettrica.

L’illuminazione avviene grazie a 100 lampadine a Led che forniscono 350 lumen che illuminano fino a 10 metri di distanza, abbinate a un caricatore solare da 6 Watt e a una batteria integrata da 5 volt e con una capacità di 10.000 mAh.

I pannelli solari sono 4, possono essere sovrapposti l'uno all'altro quando non utilizzati, riducendo al minimo lo spazio occupato.

Il sistema pesa in tutto circa 300 grammi, il che lo rende leggerissimo, maneggevole ed inoltre adatto a qualsiasi sistemazione. E' inoltre impermeabile e resistente alle intemperie.

lampada portatile per giardino o campeggio

Questo sistema trasforma l’energia solare in energia elettrica che viene immagazzinata e poi utilizzata quando serve per l’illuminazione, ma anche per ricaricare i dispositivi elettronici tramite due porte USB.

In mancanza di luce solare, è possibile azionare la lampada grazie a una manovella manuale. Integra al suo interno anche una bussola, un apribottiglie e una specie di coltellino svizzero multiuso.

Il sistema dal nome "Revel Gear Might Owl Solar Pack" permetterà di risolvere il problema dell'illuminazione serale e notturna in ambienti esterni, solamente lasciando il dispositivo esposto alla luce del sole per qualche ora. E' un'invenzione interessante che speriamo superi il primo step del mercato e venga resa presto disponibile per tutti.

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

 (con http://)