Domotica per disabili: i benefici di una casa smart

Pubblicato: 15/09/2020 15:14:12
Categoria: Consigli per gli acquisti

Disabilità e domotica

Plinio il Vecchio diceva: “La casa è dove si trova il cuore”. Il suo concetto andava oltre il significato della parola casa intesa come abitazione, perché abbracciava un’idea più ampia legata a luoghi, città, persone ecc. 

C’è però un filo conduttore che accomuna l’idea di casa nel senso di abitazione e la definizione di Plinio il Vecchio ed è quella sensazione di trovarsi nel posto giusto.

È possibile, infatti, sentirsi a casa tra le proprie mura domestiche oppure in compagnia di un amico, in un’altra città o in un luogo particolare.

Noi oggi vogliamo parlare di comodità in casa, concentrandoci sulla domotica e su quanto possa essere utile (e in alcuni casi indispensabile) per le persone con disabilità.

Ovviamente, prima di procedere all’installazione di un impianto domotico è necessario conoscere quanto spazio avrete a disposizione. L’apparecchiatura deve essere in grado di poter svolgere determinate funzioni in autonomia e di attivarsi in maniera corretta quando necessario.

Quali sono gli strumenti domotici disponibili?

Google Home

Il primo strumento disponibile è una piattaforma elevatrice, essenziale per persone con ridotta capacità motoria o non in grado di salire le scale.

Sul mercato ne esistono di vari modelli a seconda delle scale presenti all’interno dell’abitazione, per questo è obbligatorio scegliere quella più idonea a garantire uno spostamento tra un piano e l’altro quanto più possibile indipendente.

Uno altro strumento essenziale da installare in casa sono i sensori che, grazie alla domotica, permettono di controllare sistemi d’illuminazione, termostati e serrature. Questa soluzione è essenziali per persone non autosufficienti perché è possibile controllare il tutto tramite l’uso della voce o di uno smartphone.

Terzo strumento utile da tenere in casa per una persona disabile sono le telecamere di sicurezza, utili soprattutto per i familiari che possono tenere sotto controllo la situazione in ogni momento della giornata e intervenire in caso di bisogno.

Ovviamente, l’installazione di un dispositivo di sorveglianza è fondamentale anche per tenere sotto controllo la propria abitazione, considerato che certi dispositivi sono in grado perfino di inviare notifiche sullo smartphone e chiamare automaticamente le autorità competenti.

I dispositivi domotici installati in casa porteranno enormi benefici come:

  • diminuzione della dipendenza da caregiver (assistenza e supporto di un familiare)
  • aumento dell’autonomia
  • miglioramento della qualità della vita
  • aumento della sicurezza
  • riduzione del carico di lavoro di assistenti o familiari
  • monitoraggio

La domotica e la legge 104

Sedia a rotelle

La domotica ha assunto un livello d’importanza notevole, tanto che ormai i sistemi rientrano pienamente nelle agevolazioni della legge 104.

I sistemi di smart home che rientrano in questa categoria sono quelli per il controllo ambientale, piattaforme di movimento, dispositivi per l’orientamento, pc fissi e dispositivi touch screen.

 Per poter ottenere il beneficio economico è necessario presentare un certificato che attesti che l’invalidità rientri nei casi che danno accesso alle agevolazioni.

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

 (con http://)