Come conservare il tabacco? Trucchi e segreti per mantenerlo perfetto

Pubblicato: 05/11/2020 11:00:00
Categoria: L'Angolo del Fumatore

come conservare il tabacco

Il primo dubbio che si pone un fumatore che passa dalle sigarette confezionate a quelle rollate è come conservare il tabacco mantenendolo sempre della giusta umidità.

Se non è perfettamente conservato il tabacco può infatti seccarsi troppo, trasformandosi in paglia secca, oppure umidificarsi a tal punto da rendere impossibile la combustione.

Capire come conservare il tabacco è quindi la prima cosa da imparare, necessaria per trasformare ogni sigaretta rollata in un piccolo piacere.

Come conservare il tabacco nel frigorifero

Se avete acquistato diverse tipologie di tabacco, la soluzione migliore è quella di metterle in frigorifero. L’idea può sembrare malsana, ma in realtà è un modo molto pratico per conservare il tabacco in eccesso nel migliore dei modi.

L’importante è mettere le confezioni di tabacco ben chiuse in un contenitore di plastica ad uso alimentare, sigillando bene il coperchio. All’interno della scatola potrete mettere per qualche ora una pietrina umidicata, in modo da far distribuire la giusta umidità all’interno della confezione.

Viceversa, se vedete che sulle pareti della scatola si inizia a formare un po’ di condensa, è necessario aprire il coperchio e far arieggiare per qualche ora il tabacco a temperatura ambiente. Questa soluzione è perfetta per chi ha diverse buste di tabacco aperto in casa e vuole mantenerle sempre perfette.

L’unico accorgimento è quello di evitare il congelatore o – ancora peggio – l’abbattitore. Una temperatura inferiore ai 4°C porterà il tabacco a perdere gradualmente l’aroma, annichilendo tutti gli oli essenziali contenuti nelle foglie.

Come conservare il tabacco umido

come conservare il tabacco

Una soluzione per conservare il tabacco mantenendolo sempre umido è utilizzare una pietrina umidificante. Questo simpatico accessorio è utilizzato solo da una piccola parte dei fumatori, quando invece si rivela estremamente utile per conservare il tabacco al meglio.

L’importante è utilizzarle con attenzione, perché un uso errato può trasformare il tabacco in una poltiglia inutilizzabile. Basta immergere la pietrina per un paio di minuti in acqua tiepida, quindi asciugarla per bene con un foglio di carta assorbente, inserendola infine al centro della busta portatabacco.

La pietrina rilascerà costantemente umidità all’interno della scatola o del portatabacco, mantenendo il tabacco del giusto grado di idratazione. Se invece vi trovate in una situazione d’emergenza e non avete con voi pietrine umidificanti, usate una buccia di patata o la buccia di un frutto.

Questo rimedio alla MacGyver è una soluzione d’emergenza per i casi dell’ultima ora, ma che può consentirvi di recuperare rapidamente un tabacco troppo secco.

Conservare il tabacco nei portatabacco

Conservare il tabacco nei portatabacco è la soluzione più comoda ed efficace. L’importante è scegliere con attenzione l’astuccio in cui riporre il proprio tabacco, adattandolo alle nostre esigenze.

Anche in questo caso è necessario avere un occhio di riguardo per conservare il tabacco trinciato nel migliore dei modi. Per prima cosa è necessario domandarsi che con il proprio stile di vita è più adatto un astuccio rigido (come quelli della Atomic o della OCB) rispetto a uno morbido.

I primi sono sicuramente più resistenti e adatti a sollecitazioni continue, perfetti per chi è sempre in movimento o a contatto continuo con polveri e altri agenti esterni.

I portatabacco morbidi sono invece i più utilizzati per la loro comodità e versatilità, in grado di adattarsi a qualsiasi contenitore. Anche in questo caso vige la regola del mantenimento della perfetta umidità. Utilizzate una pietrina umida o una buccia fresca di frutta per conservare il tabacco nel modo migliore.

Come conservare il tabacco in uno spliff box

come conservare il tabacco

Conservare il tabacco nella spliff box è sicuramente un rimedio pratico, ma occorre avere qualche accorgimento.

Un errore piuttosto comune è quello di gettare il tabacco all’interno della scatola senza la propria confezione; in questo modo il tabacco tenderà a seccarsi rapidamente, trasformandosi in un reticolo di paglia a rapidissima combustione e un sapore decisamente poco gradevole.

Abbiate sempre cura di conservare il tabacco nella propria confezione sigillata: è questo il primo (e più importante segreto) per conservare il tabacco nel migliore dei modi.

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

 (con http://)