Caffè d'orzo: Proprietà e Benefici

Pubblicato: 30/12/2016 14:30:54
Categoria: Il Piacere del Caffè

caffè d'orzo

Una tazza è in attesa di essere bevuta su una tavola imbandita per colazione. Potrebbe essere facilmente scambiata per una tazza di caffè ma il suo colore chiaro e tendente al bronzo e il suo gusto meno incisivo lasciano pochi dubbi al consumatore. Si tratta di caffè d'orzo.

Il caffè d'orzo, molto comune in Italia, è una preziosa alternativa al caffè tradizionale ed è strettamente indicata a tutti quei soggetti che non possono assumere caffeina come donne gravide, bambini, persone che soffrono d'ansia, ipertensione arteriosa o disturbi cardiaci

Al contrario l'orzo è controindicato negli intolleranti al glutine (celiachia) essendo un cereale.

Storia del caffè d'orzo

Molto amata per le sue proprietà benefiche, questa bevanda è molto antica, tanto che un tempo era conosciuta come tisana d'Ippocrate, in quanto quest'ultimo ne lodava spesso le virtù e la assumeva sotto forma di decotto.

I benefici descritti dal medico greco sono abbastanza fedeli con quelli conosciuti odiernamente, ciò prova l'imperitura salubrità dell'orzo.

La sua diffusione nei tempi moderni è avvenuta durante la seconda guerra mondiale, periodo in cui il caffè era molto costoso e difficilmente reperibile a causa del blocco doganale procurato dal regime fascista.

L'Italia però non demorse e innescò la necessità di trovare un prodotto simile al caffè, nel colore e nel sapore.

L'orzo riuscì nell'intento e rimosse temporaneamente il legame affettivo degli italiani con il caffè, cominciando a popolare case e caffetterie perdurando fino ai giorni nostri.

Nonostante i tempi difficili, il suo consumo non è rimasto legato a quell'epoca e alla sua memoria negativa ma paesi come la Spagna invece, hanno associato l'orzo ad una bevanda simbolo di povertà e stenti (c'è da dire che questo paese ha avuto una fase del dopoguerra molto più lunga e critica) che lo ha portato al rifiuto di questa bevanda, tanto che sono pochissimi gli esercizi commerciali che lo vendono, così come poche sono le industrie di produzione d'orzo.

Ma per un paese che la rifiuta ve ne sono molti altri che stanno gradualmente riscoprendo l'orzo, aumentandone la richiesta di anno in anno. Uno fra tutti è la Germania, amante di questo prodotto specialmente per i suoi effetti salutari e benefici.

Come si prepara il caffè d'orzo?

caffè d'orzo

Esso può essere preparato in una caffettiera o diluito direttamente in acqua bollente (trattasi di orzo solubile) ma il metodo migliore è nella caffettiera apposita per orzo, in grado di esaltare il gusto e formare una crema in superficie che lo rende molto vicino al caffè.

A tal proposito è fondamentale fornire una diversificazione tra i diversi orzi: l'orzo perlato, o orzo mondo, è la versione ridotta del cereale (infatti contiene pochissimo glutine).

Ne consegue che è altamente digeribile e facilissimo da preparare in cucina, molto spesso viene usato come piatto sostitutivo al grano. 

È invece l'orzo solubile ad essere usato comunemente come sostituto del caffè, ed è il risultato di una tostatura e una macinatura che lo rende polveroso, pronto alla diluizione in acqua o latte a seconda dei gusti.

Proprietà e Benefici 

A livello nutritivo, questa bevanda è ipocalorica (con circa 20 calorie per 100 ml di prodotto), ipolipidica e ipoproteica. 

Questa leggerezza è ampiamente compensata dalla presenza di potassio e fosforo, potenti sali minerali che risollevano lo scompenso idrosalino e reintegrano i liquidi, necessari allo sviluppo e ai vari processi fisiologici dell'organismo tra cui la rimineralizzazione dell'apparato scheletrico.

Altro contributo importante è la presenza di niacina ovvero la vitamina B3, essenziale per il metabolismo di carboidrati, proteine e grassi, funge da supporto per la circolazione sanguigna e migliora la salute della cute.

Nella sua composizione vi è la presenza del betaglucano, fondamentale per rallentare l'assimilazione dei carboidrati e, perciò, consigliato in special modo ai diabetici e a tutti i soggetti che necessitano di abbassare la glicemia.

L'orzo ha anche una ripercussione positiva sul sistema nervoso, promuovendo l'attività cerebrale e intellettuale, motivo per cui è amato da studenti e lavoratori alla ricerca di qualcosa che gli dia la giusta carica al mattino ma che non abbia ripercussioni negative sulla salute, come il caffè.

Ma i suoi benefici non sono finiti, essendo ricco di fibre (e allo stesso tempo facilmente digeribile) è consigliato a chi soffre di disturbi intestinali, grazie alla sua capacità di stimolare la motilità intestinale, di distenderne le pareti e prevenirne le infezioni della mucosa.

caffè d'orzo proprietà e benefici

Questa proprietà è chiamata lassativo-rilassante e rende l'orzo una potente arma contro la stipsi, dispepsia, disturbi dell'alvo o semplicemente per chi soffre di intestino pigro.

Il caffè d'orzo ha anche proprietà antinfiammatorie e ciò lo rende particolarmente indicato a tutti quei soggetti debilitati o a rischio come bambini, anziani e immuno-compromessi.

Quest'ultima proprietà si esplica in special modo sul cavo orale, non stupisce quindi che molti utilizzino l'orzo come collutorio per i gargarismi e che esistano in commercio delle caramelle all'orzo, atte a diminuire e prevenire le affezioni alla gola.

Inoltre per chi soffre di ipercolesterolemia, l'orzo ha il potere di inibire la sintesi del colesterolo LDL (il colesterolo cattivo che si instaura a livello epatico), normalizzando le sue concentrazioni e giovando sul fegato e sulle sue funzioni. 

Questa bevanda è usata anche dalle nutrici per la sua mancanza di caffeina in primis ma anche per il suo effetto stimolante sulla prolattina, l'ormone del latte.

Qualora ci fossero donne con quantità scarsa di latte, è consigliabile consumare una tazza di orzo ogni mattina per aumentarne la produzione.

E se il caffè è il re dell'eccitamento nervoso, l'orzo provoca al contrario una blanda sedazione grazie al silicio in esso contenuto.

Ciò lo rende ideale prima di andare a dormire per rilassarsi e indurre dolcemente il sonno.

Controindicazioni

Sembra quasi che il caffè d'orzo sia la bevanda perfetta ma come ogni alimento è meglio non abusarne, potrebbe infatti provocare meteorismo (condizione fisiologica caratterizzata da aerofagia, flatulenza e dolore addominale) ma non solo.

Essendo un alimento tostato, contiene acrilamide, una sostanza tossica che si produce quando un alimento è cotto ad alte temperature (lo si trova anche nei cibi fritti) e che è una sorta di veleno per l'organismo perché in grado di provocare mutazione cellulari con forte rischio cancerogeno.

Ovviamente sono condizioni che si verificano raramente e solamente in casi in cui c'è un abuso di orzo, ben al di sopra della dose giornaliera consigliata.
Il segreto quindi è limitarsi ad una tazza di caffè d'orzo al giorno, al mattino o alla sera, evitandone l'eccesso e godendo pienamente delle forti ripercussioni positive su corpo e mente.

Condividi l'articolo

Vedi tutti i commenti (1)

Assunta


14/09/2017 12:08:31

Da diverso tempo ho preferito il caffè d'orzo a quello tradizionale per gli innumerevoli benefici di questa bevanda, è diuretico, digestivo, antiossidante e antinfiammatorio, inoltre su sorgentenatura ho letto anche che è ottimo anche per chi come mia madre soffre di pressione alta. A differenza del caffè l'orzo non aumenta la pressione sanguigna e il battito cardiaco.

Aggiungi un commento

 (con http://)