Bong e Narghilè, ecco le differenze principali e come utilizzarli al meglio.

Pubblicato: 11/08/2018 09:00:00
Categoria: L'Angolo del Fumatore

Differenze tra bong e narghilè

Bong e Narghilè sono due strumenti molto utilizzati dai fumatori più anticonvenzionali, perché garantiscono un’aspirazione liscia e profonda ad ogni boccata.

Sono inoltre perfetti per fumare erbe e tabacco in maniera insolita, ma garantiscono un apporto di sostanze psicoattive davvero molto alto.

Il problema è che molti neofiti non riescono a capire le reali differenze fra questi due strumenti, che in effetti si somigliano molto (almeno esteticamente).

Vediamo insieme quali sono le differenze tra bong e narghilè, scoprendone tratti in comune e caratteristiche.

 

Bong e Narghilè, come sono fatti?

Bong e Narghilè rientrano nella categoria piuttosto ampia delle cosiddette “pipe ad acqua”, e il loro funzionamento strutturale è pressoché lo stesso.

In entrambi i casi il fumo che aspiriamo viene prima filtrato dall’acqua, rendendolo decisamente più freddo e più “piacevole” da aspirare.

Per questa ragione le sessioni di fumata sono più lunghe e intense fumando un bong o un narghilè rispetto alla classica sigaretta.

Il loro funzionamento però differisce soprattutto nella qualità della fumata, perché se possiamo paragonare il Bong a una classica pipa, il Narghilè è più simile a un vaporizzatore.

Vediamo perché.

Cos’è il Bong e come funziona

La prima differenza tra Bong e Narghilè è nello scopo della fumata.

Il Bong è pensato principalmente per gli amanti delle fumate in solitaria, rapide ma fortemente impattanti.

Il bong contiene infatti una camera d’aria che si riempe rapidamente di fumo, da aspirare a pieni polmoni ponendo le labbra sull’imboccatura superiore rigida.

In questo modo il fumo s’incanala in un condotto che passa attraverso l’acqua sul fondo, raffreddandosi, per poi risalire rapidamente.

Il fumo si aspira molto velocemente, rendendo l’esperienza non adatta a tutti.

In pochi secondi si fuma una quantità di sostanze psicoattive a rapido assorbimento, accelerandone l’assimilazione.

Il funzionamento del Bong segue lo stesso principio della pipa comune o della sigaretta.

Il tabacco o qualsiasi altro tipo di erba deve essere inserita nella canalina apposita, che andrà poi accesa con un accendino.

In questo caso la temperatura che le erbe raggiungono è quella di una normale sigaretta, quindi una carbonizzazione a 900°C.

Il fumo che si aspira è un fumo nero, con gli stessi effetti di una comunissima sigaretta.

Ben diverso invece il Narghilè, che segue il principio della vaporizzazione.

 

Differenze tra bong e narghilè

 

Cos’è il Narghilè e come funziona

Il Narghilè è una pipa ad acqua molto utilizzata nel mondo arabo come mezzo di socializzazione.

Qui il principio di funzionamento è decisamente diverso, perché il tabacco o altre erbe da fumare non si devono carbonizzare, ma solo riscaldare a una temperatura massima di 400°C, utilizzando dei legnetti appositamente adibiti allo scopo.

Il fumo che si aspira è un fumo bianco, non derivato dalla carbonizzazione delle erbe, ma dal loro surriscaldamento.

In questo caso il Narghilè rilascia lentamente le sostanze psicoattive, che vengono consumate in circa 40 minuti di aspirate non continuative.

In Narghilè viene inoltre condiviso con altri fumatori, rendendo l’intera esperienza molto simile alla più occidentale “birra tra amici”.

 

 Differenze tra bong e narghilè

Bong e Narghilè, quali sono le differenze principali?

Alla luce di quanto appena detto, possiamo classificare questi due strumenti uno come l’evoluzione dell’altro.

Il Bong è un sistema per fumare erbe o tabacco in maniera piuttosto intensa, e quasi sempre viene effettuato in solitaria.

La forza con cui le sostanze psicoattive fanno effetto lo rendono uno strumento estremamente apprezzato da chi vuole subito assimilare le sostanze psicotrope di ciascuna pianta.

Al contrario il Narghilè è più pensato come strumento da usare in compagnia, in cui le sostanze fumate sono estremamente più diluite, rendendo l’intera esperienza un percorso comune di 20-40 minuti.

Qui non si avrà nessuno “Hit” dal fumo, ovvero nessun colpo brutale dato dalle sostanze psicotrope e psicoattive delle erbe che stiamo fumando, perché sono molto più diluite nel tempo.

Differenze tra bong e narghilè

 

Cosa scegliere fra bong e narghilè?

Bong e Narghilè sono strumenti simili ma non identici.

Perciò se il tuo scopo è quello di goderti una fumata rapida ed estremamente incisiva, il Bong è la soluzione più adatta a te.

Se invece ami fumare in compagnia, magari prendendotela estremamente comoda, il Narghilè si adatta meglio al tuo caso.

Non esiste uno strumento migliore o peggiore per fumare, esattamente come non si può chiedere se sia più bello o intenso fumare una sigaretta o aspirare da un vaporizzatore.

Sono due messi del tutto diversi, ognuno dei quali garantisce prestazioni uniche.

Se non sei ancora convinto, sperimentalo tu stesso.

Nella nostra sezione dedicata al mondo dei fumatori potrai trovare decine di diversi modelli di Bong e Narghilè, ognuno adatto a farti provare un’esperienza del tutto nuova e diversa.

 

Differenze tra bong e narghilè 

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

 (con http://)