A cosa serve la presa Schuko?

Pubblicato: 04/03/2019 09:00:00
Categoria: Elettricisti per Passione

A chi di noi non è mai capitato di provare ad inserire una spina in una presa e vedere il tentativo non andare a buon fine? Questo è l'incipt di chiunque abbia avuto a che fare con la presa Schuko per la prima volta. Questo perchè si tratta di un sistema di spina e presa dal nome e dal formato davvero particolare, cosi particolare che quando non abbiamo a disposizione la presa Schuko dobbiamo usare un adattatore del quale troppe volte, nei momenti di necessità, ci siamo trovati a corto.

A cosa serve la presa Schuko?

Origine e Applicazione

Ma allora come spiegare la sua esistenza e applicazione? 

Iniziamo con il dire che le sue origini si devono ad Albert Büttner che ne depositò il brevetto nel 1926 in Germania. Da qui nasce l'abitudine di chamarla presa/tedesca piuttosto che con il suo nome originale. Esso è l'acronimo di Schutz-Kontakt, contrazione di Schutzkontakt che letteralmente si traduce in "contatto di sicurezza". 

Ma cosa significa? Che la presa è dotata di contatto per la messa a terra. Infatti, questo tipo di spina si compone di due contatti cilindrici del diametro di 4,8 mm, lunghi e distanti 19 mm. Si tratta dei contatti di fase e di neutro mentre quelli per la messa a terra sono costituiti da due contatti piatti. 

Sistema di spina e presa per corrente alternata, la Schuko ha una formato che ha come obbiettivo quello della sicurezza. Infatti, per via della sua struttura quando viene inserita nella spina, essa copre interamente la cavità, cosi da rendere impossibile il contatto accidentale tra la mano e gli spinotti della presa. 

Inoltre, per come è stata pensata il primo contatto è stabilito dalla messa a terra piuttosto che dalle mollette di fase e neutro

Formalmente conosciuta come CEE 7/4, la sua evoluzione (CEE 7/7), che consiste nella versione Schuko provvista di un foro aggiuntivo, è divenuta lo standard adottato in quasi tutti i paesi dell'Unione Europea tra cui anche l'Italia. In territorio italiano infatti, come avrete notato, la presa Schuko è di uso comune proprio come la presa standard di riferimento che è la CEI 23-16/VII.

Insomma, nelle nostre abitazioni troveremo entrambi i modelli.

Modello Italiano e Tedesco

La domanda nasce dunque spontanea, perchè facciamo uso di entrambi i modelli?

Questi due tipi di prese coesistono, uno rappresentativo del sistema italiano e l'altro del sistema europeo, a causa della resistenza di ciascun paese ad abbandonare il proprio sistema, questo non vale solo per l'Italia, infatti in Europa si è avuta molta difficolta a crare uno standard che unificasse i vari paesi. La presa Schuko, o comunque la sua evoluzione ibrida, rappresenta il primo reale tentativo di unificazione anche se alcuni paesi hanno scelto di non adottarla.

A cosa serve la presa Schuko?

In Italia, il modello italiano ed europeo devono coesistere per un motivo principale, cioè che gran parte degli elettrodomestici sono dotati di presa tedesca perchè più solida, più sicura (ma pericolosa se inserita in una presa non idonea) e in grado di tollerare una più alta potenza. E ciò significa che le nostre case devono avere delle spine o degli adattatori che le accolgano. 

Attenzione: qualora decideste di utilizzare degli adattatori ricordate che possono essere usati solo per piccoli elettrodomestici che non richiedono una potenza complessiva maggiore di 1500W (potete trovare questa informazione sulla confezione del prodotto che volete collegare).

Collegare un elettrodomestico con una portata maggiore di 1500W tramite adattatore significa rischiare il surriscaldarsi e, in casi estremi, il fondersi della presa. Dunque con gli elettrodomestici di portata maggiore è fondamentale avere una spina Schuko/ibrida per accomodare la corrispettiva presa.

Un'altra opzione è quella di cambiare la presa per adattarla alla spina. Se cosi è vi serviranno gli accessori giusti che potrete trovare sul nostro sito.

Se ancora non sapete destreggiarvi in questo campo, affidatevi ad un esperto per la sostituzione della spina o presa.  

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

 (con http://)