Uso del preservativo: i 6 errori più comuni da evitare

Pubblicato: 06/11/2020 08:48:38
Categoria: Coppia e Sessualità

Coppia preservativo

C’è chi li tiene nel cassetto lontani da occhi indiscreti, chi ne ha uno sempre a portata di mano nel portafoglio oppure chi ne ha una scatola nascosta in qualche scomparto della propria auto.

Stiamo parlando del preservativo, quel dispositivo medico che ci protegge durante i rapporti sessuali da malattie trasmissibili e gravidanze indesiderate.

Anche se tutti sanno, più o meno, come va utilizzato correttamente il profilattico, gli errori d’uso con questo dispositivo sono più comuni di quello che pensate.

A volte può dipendere dalla fretta, altre volte da un’educazione sessuale diversa ma è bene sempre ricordare che stiamo parlando di un dispositivo medico che deve offrirci “protezione” durante l’amplesso.

Se non li conoscete tutti, allora eccovi gli errori più comuni (assolutamente da evitare) per non incappare in incidenti di percorso, malattie sessualmente trasmissibili o gravidanze indesiderate.

Non controllare aria e data di scadenza

Il primo errore comune che si fa con il preservativo è non controllare se è presente aria all’interno della confezione.

Il profilattico è conservato con un lubrificante che ne assicura il mantenimento e l’usabilità nel corso del tempo, per questa ragione se non è presente aria al suo interno è probabile che si sia perforato o che si sia deteriorato col tempo.

Se vi capita per le mani un condom senza lubrificante al suo interno evitate di utilizzarlo perché può rompersi molto facilmente.

Connesso a questo problema della quantità d’aria c’è la data di scadenza indicata sulla confezione. Magari non avete avuto rapporti da tempo e in un cassetto avete ritrovato questa scatola di Durex acquistata tempo fa.

Fate sempre attenzione alla data indicata ed evitate di utilizzare un preservativo scaduto perché la qualità del contraccettivo si abbassa mentre aumentano i rischi di rottura o di gravidanza indesiderata.

Aprire la confezione con i denti

Preservativo coi denti

Un altro errore, compiuto solitamente da principianti alle prime esperienze, è l’apertura della confezione con i denti.

Sappiamo che molto spesso, soprattutto in un momento d’eccitazione, è difficile trovare il bandolo della matassa per aprire il profilattico ma il nostro consiglio è semplice: non utilizzate i denti ma cercate i “dentini” da tirare in uno degli angoli e vedrete che l’apertura sarà più semplice del previsto.

Aprendo un preservativo in maniera rude e poco convenzionale correte il rischio di rompere il preservativo nello strappo e di ritrovarti con un terribile sapore di lubrificante in bocca.

Non premere lo spazio sulla punta

È comune anche l’errore di far scivolare il profilattico sul pene senza fare attenzione allo spazio sulla punta (quello utilizzato per raccogliere lo sperma).

Questa parte superiore del preservativo va schiacciata al momento dell’inserimento sul pene in modo da salvaguardare l’aria all’interno di questo spazio. Fate attenzione o potete correre il rischio di una perforazione del condom nel momento dell’eiaculazione.

Usare un preservativo che non si adatta

Donna preservativo

In questo caso le dimensioni contano e non può valere il detto uno vale l’altro. Nel mercato dei profilattici esistono numerose opzioni (classic, sottili, extralarge ecc.), per questo è necessario provare più misure fino ad arrivare a quella più idonea alle dimensioni del vostro pene.

Sbagliare verso

In questo caso ci riferiamo a quando indossate il preservativo dalla parte sbagliata. Tante persone quando si rendono conto di aver messo il condom al contrario lo voltano e lo indossano nella maniera corretta senza interrompere il rapporto sessuale.

Questo è un comportamento assolutamente da evitare perché, anche senza eiaculazione, parte dello sperma o del liquido pre-seminale possono provocare una gravidanza.

Il consiglio è di scartare un preservativo indossato al contrario e di usarne uno nuovo prima di riprendere il rapporto.

Occhio alla conservazione

L’ultimo errore da evitare è quello di conservare il preservativo in un luogo caldo perché si corre il rischio di far fuoriuscire l’aria contenuta all’interno della confezione.

Non tenetelo in tasca (soprattutto quella posteriore) ed evitate di tenere la scatola a ridosso di fonti di calore dirette come termosifoni, camini o le ventole di areazione dell’automobile.

Seguendo alla lettera questo vademecum degli errori più comuni, sarete certi di indossare il profilattico nella maniera corretta e di evitare malattie sessualmente trasmissibili e gravidanze indesiderate.

In fondo, prevenire è meglio che curare no?

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

 (con http://)