Come spostare una presa elettrica ad uso domestico

Pubblicato: 27/04/2018 16:30:36
Categoria: Elettricisti per Passione

Spostare una presa elettrica

Spostare una presa elettrica è una delle operazioni di routine che più riescono a cambiare l'aspetto di una casa.

Modificare la disposizione dei mobili e dell'arredo risulta infatti spesso difficoltoso se veniamo vincolati dalle varie prese elettriche o telefoniche, che costringono ad adattarci (a malincuore) a delle scelte più pratiche e meno estetiche.

Ovviamente la soluzione più adatta in questi casi è chiamare un esperto in grado di effettuare un intervento murario, per un risultato perfettamente efficiente e discreto.

Se invece vogliamo ricorrere al fai-da-te per spostare la presa elettrica, esistono soluzioni alternative e meno invasive, ma armatevi di pazienza e molta cautela.

 

Come spostare una presa elettrica con il fai-da-te

Per spostare una presa elettrica vi serviranno:

  • Guanti da elettricista

  • Matita

  • Scalpello

  • Forassite (Tubo corrugato flessibile)

  • Passacavi

  • cavi da elettricista

  • Sonde passacavi

 

Per prima cosa staccate l'interruttore generale della corrente elettrica, disattivandolo del tutto; in questo modo eviteremo pericolose folgorazioni o incidenti di percorso.

Indossiamo i guanti e stacchiamo delicatamente la placca della presa elettrica (altro non è che la mascherina che incornicia la presa) stando attenti a non danneggiarla.

Una volta staccata la placchetta fate il punto della situazione: con la matita segnate il nuovo percorso dei fili all'interno del muro, delineando una traccia che vada dalla vecchia posizione alla nuova.

Cercate il tragitto più breve e meno articolato, tenendo anche conto della struttura interna del vostro appartamento, evitando i punti di passaggio di altri tubi o impianti.

Una volta scelto il percorso più adatto prendete lo scalpello e create una traccia lungo il segno a matita, profonda almeno 7-8 centimetri.

In questo canale andranno inseriti i nuovi fili, pertanto deve essere abbastanza profondo da creare una comoda nicchia e in grado di contenere il materiale di riempimento.

Una volta terminata la traccia sul muro inserite la forassite (il tubo corrugato flessibile) e fissatela al muro con cavi appositi.

Al suo interno vanno fatti passare i fili elettrici, inseriti con l'aiuta di una sonda passacavi.

Fissate i cavi all'interno della nuova presa elettrica e fissatela al muro.

Una volta fatti passare tutti i fili intonacate nuovamente la traccia e dipingetela con lo stesso colore delle pareti.

Inserite la mascherina di protezione e verificate di aver eseguito correttamente i lavori.

 

spostare una presa elettrica domestica

Come spostare una presa elettrica senza interventi murari

L'operazione precedente presenta molte difficoltà, soprattutto per un neofita.

Generalmente è un lavoro da lasciare in mano a elettricisti esperti, in grado di effettuare un lavoro pulito e funzionale.

In alternativa esiste una soluzione più semplice per spostare una presa elettrica, ed è quella effettuata senza interventi murari.

Ovviamente i fili dovranno essere fissati all'esterno, per questa ragione è una soluzione adatta più per garage e scantinati che per gli interni di un appartamento.

In questo caso è sufficiente far passare i fili all'esterno del muro, senza effettuare nessun tipo di traccia con lo scalpello.

In questo caso dovrete premunirvi di una guaina esterna in cui inserire i fili elettrici, che andranno in seguito posizionati a muro o (laddove sia possibile) sopra il battiscopa, minimizzandone la presenza.

Anche in quest'ultimo caso dovrete fissare al muro la scatola elettrica con all'interno i nuovi fili precedentemente spellati e collegati, posizionando per ultimo la placca elettrica.

Per minimizzare al massimo i cavi potrete dipingerli dello stesso colore della parete, in modo tale che non risaltino eccessivamente.

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

 (con http://)