Spedizione gratis: come ottenerla

Sei un Rivenditore o Installatore? Richiedici il listino

Tabaccheria o Rivendita?

Spedizione solo 5€ Spedizione solo 5€
Spedizione Gratuita sopra i 59€ Gratuita sopra i 59€
Consegna in 1-2 giorni Consegna in 1-2 giorni
Reso gratuito fino a 31 giorni Reso gratuito fino a 31 giorni
Sconti quantità Sconti Quantità
Coupon e premi Coupon & Premi
 Risparmi più di quanto pensi Risparmi più di quanto pensi
Senza abbonamenti annuali Senza abbonamenti annuali

Sesso e mal di testa: c'è qualche correlazione?

Da: Silvia - Categoria: Coppia e Sessualità

Sesso e mal di testa

Sesso e mal di testa sono due frasi che vanno spesso a braccetto: classica e antica scusa utilizzata dalle nostre nonne si è poi diffusa anche in ambito maschile.

Alcune volte il mal di testa è la scusa per non concedersi al rapporto, mentre in altri casi sopraggiunge con l’orgasmo, rendendo il post-sesso doloroso e decisamente poco appagante.

Scopriamo quali sono le correlazioni fra sesso e mal di testa, distinguendo una semplice scusa da un problema più serio.

 


Sesso e mal di testa, quando l’emicrania non è una scusa

A volte il mal di testa è una scusa utilizzata per evitare il rapporto, attribuendo la mancanza di desiderio a un malessere generale.

Caso diverso è invece la cefalea o l’emicrania che compaiono esclusivamente durante e dopo l’orgasmo, rendendo il post-sesso doloroso e decisamente poco piacevole.

In questo caso la correlazione fra sesso e mal di testa non è (evidentemente) una scusa, perché sopraggiunge solo al termine del rapporto sessuale.

Questo tipo di legame fra sesso e mal di testa è avvertito principalmente dagli uomini, che accusano dolorose fitte alla testa con intensità proporzionale all’orgasmo o all’eccitazione sessuale.

Per questa ragione la paura prende il sopravvento, e pur di non rischiare si preferisce rinunciare al rapporto che viverlo con l’ansia.

A volte la paura di provare dolore rende l’intero rapporto difficoltoso e titubante, aumentando il rischio di contrarre l’emicrania proprio per il cosiddetto “effetto placebo”.

La sicurezza di provare dolore si impadronisce della mente, rendendo qualsiasi altro pensiero o approccio superfluo.

Il consiglio è quindi quello di lasciarsi andare e sperimentare un sesso più regolare e meno vivace del solito.

Se l’emicrania continua a sopraggiungere dopo ogni rapporto, è il caso di consultare un medico.

Vediamo quali sono i sintomi da non sottovalutare.

Sesso e mal di testa

 


Sesso e mal di testa, i sintomi da non sottovalutare

Una delle prime spie d’allarme è lo scatenarsi di un mal di testa lancinante e prolungato durante o dopo l’orgasmo, da non ignorare se tende a durare per diverse ore.

A volte il mal di testa sopraggiunge nella forma più fastidiosa di cefalea a grappolo, perseguitando il malcapitato (o la malcapitata) per diversi mesi.

I sintomi più comuni da segnalare sono i seguenti:

•  Un dolore persistente e sordo su tutta la testa, che inizia qualche istante prima dell’orgasmo e prosegue per diverso tempo dopo.
•  Muscoli e nervi di testa e collo irrigiditi, la mascella serrata;
•  Nausea e malessere generale

Quando il dolore si manifesta in attacchi acuti ed estremamente violenti è il caso di contattare un medico, perché potrebbe essere il campanello d’allarme di un piccolo aneurisma cerebrale o un ictus.

In questo caso non lasciatevi prendere dal panico e rivolgetevi a uno specialista, il quale riterrà opportuno se sottoporvi a un´angio-risonanza magnetica o ad altri tipi di analisi più specifiche.

Questi casi sono estremamente rari e riguardano esclusivamente il 3% dei pazienti che accusano una violenta emicrania durante o dopo il rapporto sessuale.

Quindi non lasciatevi andare a paure ingiustificate, ma cercate di vivere il vostro rapporto il più serenamente possibile.

La stragrande maggioranza delle volte la correlazione fra sesso e mal di testa è semplicemente dovuta a fattori come l’ansia da prestazione o lo stress, fastidiosi ma del tutto innocui.

 

Sesso e mal di testa


Sesso e mal di testa: quando il rapporto cura l’emicrania

Dimenticate tutto quello che abbiamo detto finora.

Il più delle volte la correlazione fra sesso e mal di testa può essere spezzata proprio sotto le lenzuola.

Se per caso il vostro partner cerca di evitare il rapporto sessuale con la scusa di un leggero mal di testa, potreste offrire il sesso come portentoso medicinale.

Secondo una ricerca effettuata dall’Università di Munster (e in seguito pubblicata sull’International Headache Society) il sesso può infatti contribuire ad alleviare i sintomi e le fitte dolorose tipiche dell’emicrania, trasformandosi in una vera e propria cura.

Gli effetti miracolosi si devono esclusivamente alla chimica che entra in gioco nel momento dell’eccitazione sessuale.

Il corpo inizia a rilasciare endorfine in gran quantità, agendo come antidepressivi e antidolorifici naturali, mentre la vasodilatazione delle arterie e il maggiorato battito cardiaco permettono una maggiore ossigenazione del cervello e un miglioramento della rigidità di testa e collo.

Queste attività contribuiscono ad alleviare (e a far sparire) i sintomi più comuni e ricorrenti della cefalea, rendendo il sesso un vero e proprio farmaco contro il mal di testa.

Quindi se il mal di testa sopraggiunge prima del rapporto, provate a lasciarvi andare, e vedrete che riuscirete a migliorare (o abbattere del tutto) i vostri dolori alla testa.

 

 sesso e mal di tesa

 

Condividi

Aggiungi un commento