Il posacenere tascabile è obbligatorio? Ecco cosa dice la legge.

Pubblicato: 26/05/2018 09:00:09
Categoria: L'Angolo del Fumatore

posacenere tascabile obbligatorio

Il posacenere tascabile è un accessorio sempre più utilizzato dai fumatori in tutto il mondo, mentre altri tabagisti lo guardano ancora con un occhio critico e dubbioso.

In realtà il posacenere tascabile è un accessorio estremamente utile sia a livello etico che pratico.

Da una parte contribuisce a diminuire l’inquinamento urbano, dall’altra aiuta i fumatori ad avere sempre a disposizione un piccolo cestino per i propri mozziconi.

Molto spesso le città sono sprovviste di cestini appositi per le cicche ancora ardenti, il che spinge molti tabagisti a gettare il mozzicone a terra per evitare spiacevoli incidenti.

Il posacenere tascabile nasce per venire incontro sia alle esigenze dei fumatori che a quelle del pianeta.

Pratico e dalle dimensioni contenute, garantisce una tenuta perfetta della cenere e degli odori, che rimangono intrappolati all’interno della confezione.

Ma è davvero obbligatorio averne uno? Ecco cosa dice la legge a riguardo.

 

Obbligo del Posacenere tascabile e sanzioni previste

L’obbligo del posacenere tascabile è materia molto dibattuta fra i fumatori: c’è chi sostiene che siano obbligatori, mentre altri stabiliscono nettamente e con forza il contrario.

Per rispondere a questo dubbio è necessario sbirciare il decreto legislativo n. 221 del 28 dicembre 2015, chiamato anche “Legge sulla Green Economy”.

Al suo interno sono contenuti ben 79 articoli, e il numero 40 è dedicato esclusivamente all’abbandono di mozziconi di sigaretta.

La legge è piuttosto chiara a riguardo e stabilisce il «divieto di abbandono di mozziconi dei prodotti da fumo sul suolo, nelle acque e negli scarichi. (…) Chiunque viola il divieto (...) è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da Euro 60,00 a Euro 300,00»;

Questo significa che non è obbligatorio avere un posacenere tascabile, ma che è vietato gettare a terra i mozziconi.

Non ha importanza se sulla strada esistano o meno cestini dedicata alla raccolta dei prodotti da fumo: il fumatore è tenuto a tenerli con sé fino a trovare uno spazio dedicato al loro smaltimento.

Da qui l’obbligo quasi immediato del posacenere tascabile: a meno che non vogliate infilare le cicche di sigaretta in tasca (con il rischio di prendere fuoco) vi consigliamo di trovare un rimedio alternativo.

Oltretutto questa è solamente la direttiva nazionale: molte regioni si sono mosse in altri modi, aumentando la stretta sull’inquinamento da fumo.

La regione Campania ha infatti aggiunto a questa prima direttiva l’obbligo di acquisto di posacenere tascabili da parte dei fumatori, da esibire a richiesta di una forza dell’ordine.

 

Posacenere tascabile e inquinamento

La legge sui mozziconi risponde a una precisa direttiva di riduzione dell’inquinamento urbano e ambientale.

I mozziconi e le cicche di sigari e sigarette rappresentano il 40% dell’inquinamento stradale e marino, rendendoli la prima causa di rifiuti umani.

Inoltre i componenti chimici che compongono le nostre sigarette (nicotina, catrame, cellulosa, etc) le rendono un micidiale nemico dell’ambiente.

Sono e rimangono rifiuti tossici e non degradabili, pertanto è necessario prevenire alcuni comportamenti scorretti in grado di danneggiare inevitabilmente l’ambiente.


Posacenere tascabile per prevenire incendi

Una delle conseguenze più visibili dell’uso indiscriminato di mozziconi è quello di strade e città sporche e piene di rifiuti.

Questa è solamente un risultato esteticamente sgradevole: le cose si complicano con l’estate e l’arrivo di caldo e siccità.

Molti fumatori gettano i propri mozziconi anche in aree ricche di vegetazione secca o facilmente infiammabile, causando la propagazione di incendi e piccoli disastri ambientali.

L’utilizzo di un piccolo posacenere portatile può eliminare alla radice questo problema, rendendo l’intero ambiente più pulito e sicuro.

Posacenere tascabile 

È vietato fumare in spiaggia? Quando il posacenere tascabile non basta.

Fumare in spiaggia è un discorso a parte.

Come sempre vige la regola del divieto di abbandono di mozziconi di sigaretta in mare o sulla superficie balneare (spiaggia e territorio circostante), pertanto vi consigliamo sempre di portare con voi un posacenere tascabile. 

Prima di tutto è una dimostrazione di civiltà, evitando che bambini o altri bagnanti rischino di ustionarsi la pianta dei piedi con le nostre cicche ancora roventi. 

Inoltre in alcuni casi la legge è ancora più stringente: tre spiagge italiane ( Bibbione, Savona e Sirolo) hanno deciso di essere completamente smoke-free, con multe fino a 500,00 Euro per chi sceglie di accendersi una sigaretta. 

posacenere tascabile in spiaggia

Posacenere tascabile, un accessorio di design 

Nonostante le resistenze di alcuni fumatori, altri si sono mossi in anticipo, trasformando un elemento pratico in accessorio di design.

Dagli Hipster con posacenere tascabile dall’effetto retrò alle ragazze alla moda con i loro posacenere griffati da inserire nella borsa di Gucci, ogni fumatore interpreta a suo modo questo gesto di protesta contro un inquinamento selvaggio.

Per venire incontro alle esigenze estetiche di ciascuno, i modelli disponibili sono vari e diversificati, dai più aggressivi in metallo e con moschettone ai più vezzosi in plastica fluo, rendendo il posacenere tascabile un elemento alla moda e di design.

➤ Scopri QUI tutti i modelli disponibili e scegli il più adatto alle tue esigenze!

 

 

Posacenere tascabile

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

 (con http://)