Il led che protegge la notte

Pubblicato: 29/10/2018 10:09:11
Categoria: L'Arte di Illuminare

Luce e oscurità, si sa, sono termini opposti. Eppure, l’industria della luce LED è costantemente a lavoro per creare un equilibrio che permetta all’una di splendere e all'altra di regalare il buio con le sue notti stellate. Vediamo di cosa si tratta.

A fine Agosto è stato ultimato un progetto che ha visto protagonista l’industria della lampada al LED. Luogo dell’esperimento, le isole Canarie, specificatamente Puerto de la Cruz, città sulla costa settentrionale di Tenerife.

Le strade della città sono state illuminate con ben 6000 lampadine progettate affinché la luce non venga direzionata verso l’alto evitando cosi di impattare la visione del cielo stellato della zona.

cielo stellato

Il progetto ha previsto la sostituzione di 4500 luminarie convenzionali con dei modelli LED costruiti con l’intento di minimizzare le frequenze blu. Sarebbero proprio queste frequenze a rovinare la visione del cielo notturno creando un effetto detto sky glow.

Innovazione e risparmio

4500 luci sono state connesse ad un software di gestione in remoto che si occuperà del dimming delle luci. Le restanti 1500 continueranno a utilizzare lampade a vapore di sodio però saranno connesse allo stesso software che aiuterà a mantenere i consumi bassi. Il dato è stato confermato dal sindaco di Puerto de la Cruz che sostiene che la spesa pubblica per l’illuminazione si ridurrebbe del 65% per la felicità delle casse del comune.

A condividere questa felicità, anche lo IAC, meglio noto come Instituto de Astrofisica de Canarias. Non è un caso, infatti, che la location per tale progetto siano state proprio le isole Canarie; esse sono rinomate per avere tra i cieli più puliti di Europa, e per questo motivo, sono sede di numerosi osservatori importanti (incluso il Teide Observatory) i cui membri hanno a cuore la risoluzione del problema sky glow.

Lo sky glow è provocato dall'inquinamento luminoso notturno e rappresenta un problema significativo per gli astronomi. Basti pensare che la Via Lattea non è visibile a più di 1/3 della popolazione mondiale che include il 60% degli Europei e quasi l’80% del popolo nord americano.

il led che protegge la notte

I moduli LED dotati di piastre speciali che filtrano la luce blu vengono in soccorso ai bisogni degli osservatori locali, ai costi delle amministrazioni pubbliche e soprattutto offrono un modo di ridurre l’inquinamento luminoso permettendoci di tornare a vedere le stelle.

Come ridurre l’effetto sky glow

L’inquinamento luminoso deriva principalmente dall'illuminazione esterna. Tuttavia, anche noi possiamo fare la nostra parte, facendo attenzione agli sprechi ed utilizzando delle lampadine con un basso consumo energetico e un altrettanto basso impatto ambientale.

il led che protegge la notte

Se pensate che questo acquisto pesi troppo sulle vostre tasche, siete in errore! Ampio è il range di lampadine LED a prezzi davvero vantaggiosi. Infatti, cosi come per strada anche in casa sarebbe giusto sostituire lampadine ormai obsolete con l'illuminazione LED. Certo, con scopi diversi. A casa, tale sostituzione non servirebbe certo a limitare l'effetto dello sky glow, tuttavia, ci darebbe l'opportunità di fare la cosa giusta nei confronti dell'ambiente e delle nostre tasche. 

Scegliendo di utilizzare l'illuminazione LED stiamo optando per prodotti che non contengono sostanze dannose come piombo o mercurio. Le lampadine LED si rivelano l'opzione migliore anche in termini economici poichè permettono un risparmio in bolletta fino al 40%. 

Scegliete quella che fa per voi, risparmiate ed il gioco è fatto!

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

 (con http://)