Lampadine LED Dimmerabili: Che Vantaggi Hanno?

Pubblicato: 24/09/2015 09:42:41
Categoria: L'Arte di Illuminare

Prima di spiegare tutti i vantaggi delle lampadine LED dimmerabili, è bene specificare di che cosa stiamo parlando.

Il termine dimmerabile deriva dalla parola dimmer, che in italiano significa abbassare o attenuare la luce.

Si tratta di un particolare componente elettronico che viene sfruttato per regolare e gestire la potenza assorbita di un carico, scegliendo quella preferita.

Il controllo della suddetta può basarsi su un reostato in grado di regolare la tensione, oppure su un duty cicle, per trasferire solo una parte della rete elettrica.

lampadine led dimmerabili

Secondo la storia, il primo dimmer elettronico fu inventato da Joel Spira nel 1961. Da quel momento, sono nate diverse tipologie di dimmer, alcuni sfruttati per regolare l’intensità luminosa di una lampada ed altri per regolare interi apparati luminosi, come quelli presenti nei teatri o in altri complessi dalle grandi dimensioni.

Quando si parla di dimmer, ci si riferisce a dispositivi che possono essere sia meccanici che elettronici, dotati quasi sempre di circuiti integrati.

La casa rappresenta per ognuno di noi quel luogo magico dove possiamo rilassarci ed essere noi stessi a seguito di una giornata lavorativa impegnativa.

Di conseguenza, è fondamentale creare la giusta atmosfera in ogni singolo ambiente, in modo da poterci sentire sempre a nostro agio.

Quali sono i vantaggi che possiamo avere nell'utilizzare lampadine led dimmerabili?

Le lampadine LED dimmerabili possono offrire tutti questi vantaggi, poiché ci aiutano a regolare l’intensità luminosa senza nessuna difficoltà.

Si tratta di una tecnologia luminosa all’avanguardia e pronta a soddisfare ogni tipo di esigenza; si prestano molto bene come sostitute di lampadine a incandescenza o alogene.

Chiunque desideri controllare la luminosità di una lampadina, non deve fare altro che acquistare una lampadina LED dimmerabile.

È importante valutare e scegliere il dimmer compatibile con la vostra lampadina LED, poiché ne esistono di diversi modelli, adattabili ad ogni situazione.

lampadina led dimmerabile

Tuttavia, ricordate che non è possibile unire lampadine LED con sorgenti fluorescenti o ad altra induzione su un unico dimmer, poiché potreste ottenere un fastidioso effetto indesiderato: lo sfarfallio.

Ovviamente, tra i vantaggi più importanti delle lampadine LED dimmerabili, troviamo sicuramente l’efficienza.

Che cosa significa? Prima dell’arrivo dei dimmer, venivano impiegati dei reostati in serie al carico in grado di dissipare una potenza simile a quella inviata dal carico stesso.

Grazie a questa nuova soluzione, è possibile regolare l’intensità luminosa riducendo il consumo di WATT. Se la vostra lampadina LED è di 1000 W, potrete ridurla tranquillamente e senza problemi, risparmiando sul consumo della bolletta elettrica.

Regolare la luminosità nella vostra casa vi permetterà di ridurre la potenza assorbita dalla lampadina in funzione, ma ricordate: non tutte le lampadine sono dimmerabili.

Ciò significa che per essere certi della loro qualità e delle loro caratteristiche, dovrete verificare se sulla lampada o sulla scatola siano presenti determinati e precisi simboli.

Quanti di voi hanno sognato di risparmiare senza rinunciare alla qualità luminosa e alla giusta atmosfera in ogni ambiente?

Grazie alle lampadine LED dimmerabili tutto questo è possibile, con un’ampia varietà di scelta visti i modelli presenti in commercio capaci di adeguarsi ai desideri di tutti.

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

 (con http://)