Illuminazione a LED di stadi e impianti sportivi

Pubblicato: 17/07/2017 16:28:20
Categoria: L'Arte di Illuminare

Illuminazione led nello stadio

L’illuminazione a LED di stadi e impianti sportivi può rivelarsi una scelta chiave. Avere luci di qualità in contesti dove si pratica uno sport a livello agonistico o preagonistico è importantissimo e non solo per gli spettatori, che possono così godere al meglio gli effetti delle performance dei loro beniamini.

Risulta fondamentale soprattutto per chi l’attività sportiva la vive personalmente e si impegna per raggiungere risultati positivi.

Grazie a delle luci ben gestite, è infatti possibile minimizzare il rischio d’infortuni e vivere al meglio la propria passione o il proprio lavoro.

Come si colloca il LED in questo contesto? Come una soluzione che consente di risparmiare notevolmente, questo senza sacrificare la qualità della luce. Anche l’estetica ha il suo perché.

Oggi l’illuminazione è sinonimo anche di bellezza e, quando si sceglie una soluzione tecnica, è molto importante pensare a come potrebbe stare nell’impianto, all’armonia con la struttura, con il suo stile e con i colori.

Tenere in conto questi aspetti è fondamentale. Non bisogna infatti dimenticare l’esempio di stadi internazionali – come per esempio quello del Chelsea Football Club – che hanno curato con molta attenzione l’illuminazione, affidandola a grandi gruppi in modo da creare un effetto show a dir poco indimenticabile.

Vediamo ora qualche consiglio per chi vuole saperne di più in merito all’illuminazione a LED di stadi e impianti sportivi, con suggerimenti specifici sulle migliori scelte dal punto di vista dei materiali.

Proiettore a LED per stadi: quanto consente di risparmiare? Quali sono le sue caratteristiche?

Entriamo nel vivo dei consigli per chi vuole illuminare a LED uno stadio o un impianto sportivo parlando dei proiettori.

Queste macchine rappresentano una soluzione molto congeniale per illuminare spazi di grandi dimensioni, come appunto gli impianti sportivi. Esistono numerosi modelli in commercio.

Come scegliere i migliori? Considerando diversi obiettivi. Vediamo quali.

  • Durata nel tempo: un proiettore LED per un impianto sportivo deve durare il più possibile. Non sempre, infatti, si dispone di fondi sufficienti per acquistarne uno nuovo. Ecco perché è fondamentale fare molta attenzione alla scelta del materiale. Tra le soluzioni migliori è possibile includere l’alluminio anodizzato. Caratterizzato dalla presenza di una patina di osso che lo protegge dai segni di corrosione del tempo, è un’ottima idea per chi vuole acquistare un proiettore di buona qualità.
  • Temperatura operativa: anche la temperatura operativa deve essere tenuta sotto controllo, evitando che sia troppo alta. Questo vale soprattutto nei proiettori destinati a illuminare grandi aree sportive.
  • Temperatura di colore: l’ideale è mantenersi tra i 4000 e i 5700 K.

I criteri da considerare quando si sceglie un proiettore a LED riguardano anche le dispersioni di luce e il controllo degli effetti di abbagliamento.

L’illuminazione a LED di stadi e impianti sportivi deve essere, come già ricordato, gestita nel dettaglio in modo da garantire il comfort di tutti quelli che frequentano lo stadio e da ottimizzare i consumi.

I LED devono facilitare l’attività di chi fa sport, renderla piacevole sia dal punto di vista fisico, isa per quanto riguarda quello psicologico.

Ecco perché è fondamentale evitare le luci eccessive, che danno soltanto fastidio.

illuminazione led per stadi e impianti

Tornando ai dettagli tecnici dell’illuminazione a LED di stadi e impianti sportivi, è il caso di ricordare l’importanza della staffa. Quando si sceglie il proiettore è bene controllare che sia presente un sistema anti-rotazione.

Un altro aspetto da considerare in questa sede è la qualità delle guarnizioni. Bisogna assicurarsi che siano di un materiale elastico e resistente al calore.

Cosa bisogna prendere in considerazione oltre a questi aspetti? Quando si sceglie un proiettore a LED per illuminare stadi e impianti sportivi – ricordiamo che le cosa cambiano a seconda che la macchina sia destinata a un piccolo impianto o a un grande stadio – è necessario considerare anche i meccanismi di aggancio del vetro.

A tal proposito bisogna controllare che sia agganciabile al corpo principale tramite ganci semplici da gestire.

Ultimo ma non meno importante particolare da considerare è la verniciatura. Quando si sceglie il materiale, è bene tenere in conto che il proiettore deve essere esposto a condizioni atmosferiche non sempre favorevoli. Ecco perché bisognerebbe fare attenzione a orientarsi verso una soluzione termoindurente.

Conclusione

Illuminare a LED gli stadi e gli impianti sportivi può rivelarsi un’ottima scelta. Prima di acquistare le macchine, però, è necessario studiare bene le necessità da soddisfare.

Da quante persone viene utilizzato l’impianto? In quali ore? Ci sono sponsor la cui cartellonistica deve essere evidenziata?

Sono tutte domande che è bene porsi prima di acquistare un proiettore a LED, che rappresenta la spesa più grossa per l’illuminazione di un impianto sportivo.

Una volta passato questo step diventa tutto più facile ed è questione di poco tempo scegliere i dettagli dell’illuminazione interna. Grazie al LED è possibile risparmiare fino al 90% dei consumi energetici ordinari.

Ottimo, vero? Certo che sì!

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

 (con http://)