Convertitore e adattatore di corrente per viaggiare sicuri

Pubblicato: 11/05/2018 16:30:07
Categoria: Elettricisti per Passione

convertitore e adattatore

Viaggiare è sicuramente una delle esperienze più belle nella vita e la preparazione dei bagagli fa parte dell’esperienza del viaggio; ma cosa mettere in valigia, l’adattatore o il convertitore di corrente?

Quali sono le differenze fra questi due dispositivi?

Capire ciò di cui abbiamo realmente bisogno ci farà evitare spese impreviste e situazioni difficili da affrontare, come trovarsi dall’altra parte del mondo senza la possibilità di chiamare perché non riusciamo a caricare il nostro telefono.

 

Quali sono le differenze tra adattatore e convertitore di corrente?

Un adattatore di corrente è un dispositivo in grado di collegare due sistemi elettrici per farli funzionare correttamente; al mondo esistono infatti molteplici tipologie di spine e prese elettriche, che variano di stato in stato.

L’adattatore è un dispositivo che, come indica la parola, consente di adattare una spina alla presa elettrica, anche quando queste non sono inizialmente compatibili fra loro.

Inserendosi fra spina e la presa crea un ponte di collegamento in grado di far trasferire la corrente elettrica da un dispositivo a un altro.

Il convertitore di corrente entra invece in campo quando abbiamo a che fare con un voltaggio diverso: alcuni stati erogano una quantità maggiore o minore di potenza elettrica, che può variare da un minimo di 100 Volt a un massimo di 240 Volt.

Questa differenza di tensione può causare seri danni ai nostri apparecchi elettrici, che possono non reggere un carico di energia elettrica così diversa da quella per cui sono stati progettati.

Fortunatamente molti dei nostri dispositivi elettrici più comuni dispongono ormai di un doppio voltaggio in grado di supportare diverse intensità di corrente elettrica: per scoprirlo basta leggere le informazioni nel libretto delle istruzioni o sull’etichetta attaccata al cavo.

Avrete un’indicazione contenente le diverse quantità di energia elettrica supportata, generalmente espressa con la dicitura “INPUT 100~240V” o similare.

convertitore e adattatore elettrico quali differenzed

Generalmente cellulari, macchine fotografiche, videocamere e altri piccoli dispositivi hanno un voltaggio doppio, adatti a funzionare in qualsiasi parte del mondo.

Discorso diverso per altri piccoli elettrodomestici come asciugacapelli o piastre, che in genere sono adatte solo al loro tipo di voltaggio originario.

Per essere sicuri di non sbagliare vi consigliamo l’acquisto di un asciugacapelli da viaggio, creato appositamente per supportare qualsiasi tipo di tensione elettrica erogata.

 

Mi serve davvero un convertitore?

Il convertitore di corrente è essenziale se avete progettato viaggi lunghi dove la potenza di tensione elettrica erogata è differente dalla vostra, perché probabilmente dovrete utilizzare altri tipi di apparecchi elettrici durante la vostra permanenza oltre a quelli essenziali da viaggio.

Se invece la vostra vacanza è di una o due settimane portatevi dietro solo gli apparecchi elettrici indispensabili, possibilmente creati per appositamente per i viaggiatori.

In questo caso vi converrà portare dietro solo un adattatore elettrico multipresa, in grado di farvi collegare contemporaneamente più dispositivi ottimizzando e velocizzando il processo di ricarica.

convertitore e adattatore elettrico cosa portare

Informatevi con anticipo sulla potenza di energia elettrica erogata dallo stato che visiterete: solo in questo modo non correrete rischi inutili, godendovi esclusivamente gli aspetti positivi del vostro viaggio.

 

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

 (con http://)