Conto termico GSE, tutti gli incentivi per il 2018

Pubblicato: 13/04/2018 16:30:49
Categoria: Elettricisti per Passione

conto termico 2018 gse

Il conto termico GSE 2018(Gestore Servizi Energetici) racchiude una serie di incentivi e agevolazioni fiscali destinati a chi desidera migliorare il grado di efficienza energetica di edifici già esistenti, investendo in nuove fonti di energia rinnovabile.

Grazie alla presenza degli incentivi si possono abbattere drasticamente i costi sostenuti, rendendo l'ammodernamento energetico più semplice da effettuare.

I fondi messi a disposizione per questo 2018 ammontano a 900 milioni di euro, suddivisi tra Pubbliche Amministrazioni (a cui sono destinati 200 Milioni di Euro), Imprese e privati.

Vediamo quindi tutte le novità di questo 2018, chi può beneficiare del conto termico e come presentare domanda.

 

A quanto ammontano gli incentivi 2018 per il Conto termico?

Per questo 2018 il conto termico GSE garantisce una serie di incentivi che si attestano fra il 40% e il 100% sul totale della spesa sostenuta.

In ordine crescente gli incentivi sono i seguenti:

Conto termico 2018 GSE: gli Incentivi fino al 40%

In questo range si attestano tutti gli interventi strutturali che minimizzano la dispersione di calore ottimizzando i consumi di energia elettrica.

Rientrano quindi tutti gli interventi di isolamento delle pareti e coperture, della sostituzione di chiusure finestrate con altre più efficienti, di installazione di schermature solari, sostituzione dei corpi illuminanti, installazione di tecnologie di building automation e infine di sostituzione di caldaie tradizionali con caldaie a condensazione.

Conto termico 2018 GSE: gli Incentivi fino al 50%

In questa seconda fascia di incentivi troviamo gli interventi di isolamento termico nelle zone climatiche italiane E ed F, ovvero tutte le zone che presentano un numero di gradi-giorno da 2.100 in su.

L'incentivo sale al 55% se a questi interventi sono abbinati alla sostituzione di un impianto di riscaldamento ad elevato grado di efficienza energetica (caldaia a condensazione, pompe di calore, solare termico).

Conto termico 2018 GSE: gli Incentivi fino al 65%

In questa terza fascia troviamo tutti gli interventi di ricostruzione degli edifici progettati in ottica nZEB, detti anche ad energia zero.

Conto termico 2018 GSE: gli Incentivi fino al 100%

L'ultima fascia di incentivi riguarda la diagnosi energetica degli edifici e l'APE, ovvero l'attestato di prestazione energetica, entrambe coperte con un incentivo del 100%.

Questo però comprende solo le richieste avvenute da parte delle Pubbliche Amministrazioni, mentre i privati, le cooperative di abitanti e le cooperative sociali potranno usufruire un incentivo del 50%.

 come accedere a conto termico 2018 gse

Come accedere agli incentivi per il conto termico GSE 2018?

Per accedere agli incentivi del conto termico GSE sono percorribili due strade:

  1. La prima soluzione dedicata ai privati è quella di effettuare un accesso diretto, ovvero presentando la richiesta di accesso agli incentivi entro 60 giorni dalla conclusione dei lavori di ammodernamento energetico.

    Per i piccoli interventi di ristrutturazione, con generatori fino a 35 kW e sistemi energetici a energia solare fino a 50m2, si può usufruire di un iter burocratico semplificato.

  2. La seconda strada da percorrere è per le pubbliche amministrazioni e per le ESCO, tramite prenotazione anticipata.

  3. In questo caso è possibile prenotarsi direttamente nel sito del GSE per prenotare gli incentivi da erogare in base ai lavori preventivati, ottenendo anche un acconto durante l'avvio dei lavori.

Gli incentivi sono rimborsati con rate annuali suddivise tra i due e i cinque anni, in base all'entità della spesa.

Nel caso in cui l'importo non superi i 5.000 Euro, questo può essere erogato in un'unica soluzione.

In ogni caso vi consigliamo di leggere attentamente il bando ufficiale (presente sul sito ufficiale del GSE ), in cui potrete trovare tutte le modalità d'accesso agli incentivi e i moduli di prenotazione.

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

 (con http://)