Contatori intelligenti: cosa sono e quali sono le loro caratteristiche.

Pubblicato: 10/08/2018 16:00:00
Categoria: Elettricisti per Passione

contatori intelligenti

A partire da Gennaio 2017 hanno fatto la loro comparsa sul mercato i nuovi contatori intelligenti.

Questi apparecchi di ultima generazione, chiamati anche Energy Meter, sono in grado di sostituire i vecchi contatori semplificando (e ottimizzando) le procedure di conguaglio.

Se vuoi scoprire cosa sono e come funzionano, continua a leggere.

 

Cosa sono i contatori intelligenti?

I contatori intelligenti sono dei nuovi strumenti 2.0 in grado di ottimizzare e velocizzare eventuali cambi di fornitura e garantire un rendiconto preciso e dettagliato sui consumi reali dell’utente, facilitandone eventuali manovre di risparmio.

Per prima cosa non ci saranno più conguagli e spese stimate, perché ogni utente pagherà il suo consumo reale ed effettivo, sempre visibile sul display digitale.

In effetti i contatori intelligenti sono dei piccoli computer, in grado di analizzare e svolgere funzioni pratiche e innovative che garantiscano un’estrema personalizzazione del proprio contratto di fornitura elettrica.

Un esempio è il superamento delle fasce orarie standard.

Gli operatori potranno infatti proporre nuove offerte totalmente personalizzate e calibrate in base ai nostri effettivi consumi elettrici.

I contatori intelligenti mostreranno il consumo effettivo ogni 15 minuti, mentre i dati del mese saranno sempre visibili al lato del display.

Questa nuova chiarezza eviterà le odiate “letture stimate” e i maxi conguagli, evitando contenziosi e diatribe causate da bollette elettriche gonfiate o sottostimate.

 

contatori intelligenti

Come funzionano i contatori intelligenti?

I contatori intelligenti hanno una funzionalità estremamente rigorosa e controllata dal decreto legislativo del 4 Luglio 2014, che determina le reali potenzialità dei nuovi energy meters.

In sintesi possiamo dire che i contatori intelligenti devono svolgere sette funzioni principali:

◘  Gestione del tempo.
◘  Misurazione e valutazione continua di energia e potenza.
◘  Rilevazione costante della qualità della tensione elettrica.
◘  Gestione delle informazioni contrattuali.
◘  Visualizzazione chiara sul display dei consumi.
◘  Acquisizione delle misure e delle valutazioni elettriche da remoto.
◘  Trasmissione dei dati e dei registri da remoto.

Queste nuove funzionalità hanno il compito di garantire e monitorare lo stato reale dell’attività elettrica domestica, garantendo al consumatore un contratto con l’operatore limpido e trasparente.

 

Quali sono i vantaggi dei contatori intelligenti?

Oltre a questi vantaggi principali, derivati da una maggiore chiarezza tra operatore e fornitore di energia, ne esistono molti altri (meno pubblicizzati).

Primo fra tutti la possibilità di velocizzare le operazioni di cambio fornitura, garantendo al consumatore la possibilità di scegliere in serenità il contratto più conveniente.

Inoltre, con il passaggio al mercato libero, i clienti potranno scegliere un fornitore di energia elettrica in grado di soddisfare le esigenze più personalizzate di un nucleo familiare.

Non più letture approssimative quindi, ma pagamenti e contratti basati sul nostro consumo reale di energia elettrica.

 

contatori intelligenti

Chi dovrà sostituire i vecchi contatori elettrici con i contatori intelligenti?

La domanda sorge spontanea: visto che Enel distribuzione attiverà in automatico le procedure di sostituzione dei vecchi contatori, chi dovrà passare ai nuovi contatori intelligenti?

Secondo le ultime disposizioni, sono state attivate oltre 32 milioni di procedure di scambio contatori: questo perché i nuovissimi energy meter dovranno sostituire tutti i dispositivi più vecchi di 15 anni.

Se hai un contatore installato attorno al 2001, probabilmente la procedura di scambio sarà già stata attivata.

 

Quanto costa sostituire il vecchio contatore con un contatore intelligente?

Visto che la procedura è automatica, sorge spontaneo chiedersi quanto costa cambiare un contatore.

In realtà non abbiamo una cifra definita, sappiamo solo che le operazioni di ammodernamento del sistema elettrico (e relativa sostituzione del contatore) saranno suddivise nelle bollette per i prossimi 15 anni, fino al momento di una nuova sostituzione.

I costi saranno addebitati in automatico sul costo della bolletta elettrica, diluiti nella più ampia voce di “Spesa per il trasporto e gestione del contatore”.

Il costo sarà talmente diluito e irrisorio che non inciderà realmente sulla nostra bolletta elettrica, e molti di noi non se ne accorgeranno nemmeno.

 contatori intelligenti cosa sono

 

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

 (con http://)