Come pulire il forno? Ecco alcuni semplici modi!

Pubblicato: 15/10/2018 09:45:00
Categoria: Profumo di Pulito

forno pulizia

Si sa, in estate il forno è off limits, vietato avvicinarsi, ma soprattutto vietato accenderlo. Fateci caso, la vostra dieta estiva prevede molte più insalate, molte più ricette in padella, molte più mangiate fuori. Ogni persona che ha sulle spalle la preparazione del menù settimanale non negherà la gioia che prova alle parole “stasera si mangia fuori”, che tradotto in linguaggio casalingo significa “oggi niente sauna sui fornelli”.

Questa gioia triplica soprattutto in quelle case dove l’aria condizionata non c’è, dove gli inquilini sono alla costante ricerca di motivi per uscire, e ragione per cui l’idea di accendere il forno - quando la temperatura è di 30° e il termometro non accenna a scendere - è inconcepibile, insomma, una vera e propria ignominia.

L’estate però è andata via e l’autunno ha preso il suo posto, ciò significa: tanti gustosissimi piatti al forno! Castagne, lasagne, cannelloni al forno, insomma ci siamo capiti.

Tuttavia, prima di passare alla cottura dei nostri fantastici manicaretti non dobbiamo dimenticare che il nostro forno è rimasto in disuso per qualche tempo e necessita di una bella pulita.

Ma come si pulisce il forno? Vediamo un po’.

Pulizia chimica e naturale

Bisogna specificare che due sono le strade che potete intraprendere quando decidete di pulire il vostro forno:

  • pulizia chimica
  • pulizia naturale

In entrambi i casi dotatevi di guanti e panno in microfibra, procedete a togliere griglie e vassoi dal forno, lavateli con un normale detersivo per i piatti e lasciateli ad asciugare.

Uso di prodotti chimici

Se decidete di optare per la pulizia chimica, ciò significa che utilizzerete prodotti chimici, come sgrassatori e detergenti igienizzanti.

pulizia con prodotti chimici

Ora arriva la parte più scomoda, infatti, dovrete spruzzare il vostro prodotto come il Napisan spray igienizzante con potere sgrassante, facendo attenzione a evitare le ventole poiché potreste danneggiare il forno senza rimedio.

Lasciate che il prodotto agisca per almeno 30 minuti e procedete poi a rimuoverlo con un panno in microfibra. State particolarmente attenti alla rimozione del prodotto poiché lasciando dei residui di prodotto, si rischia che possano finire nel cibo quando si mette in funzione il forno. Dunque, ripassate il panno tutte le volte che ritenete necessario. Fatto ciò, inserite griglie e vassoi ed il forno è pronto!

Uso di prodotti naturali

L’aspetto positivo della pulizia naturale è che trattandosi di prodotti, per l’appunto, naturali, non vi è alcun rischio di lasciare residui che possano danneggiare la salute finendo sul vostro cibo.

Per coloro che hanno scelto l’opzione naturale, tanti e vari sono i metodi per pulire il forno usando ingredienti che fanno parte della nostra cucina. Dunque vi proponiamo tre diverse alternative:

Acqua, sale e bicarbonato

Questi tre ingredienti sono facilmente reperibili se non sono già parte della vostra cucina, e soprattutto sono estremamente economici. Basterà prendere una tazza di acqua e aggiungere del sale e del bicarbonato finché non si verrà a creare un composto abbastanza denso. A questo punto stendete il composto sulle pareti del forno e lasciate agire per circa un’ora. Con un panno poi pulite via il composto e il forno è pronto!

Acqua e limone

Un altro rimedio particolarmente conosciuto e utilizzato è il mix di acqua e limone. Il limone è un vero e proprio detergente naturale e dunque molto utile nella battaglia contro lo sporco più ostinato. Prendete una teglia e versateci acqua e succo di limone; accendete il forno quanto basta per far evaporare l’acqua nella teglia (sopra i 100°).

Spegnete dopo circa mezz'ora, e utilizzando un panno che potrete inzuppare nel mix di acqua e limone, procedete con la pulizia delle pareti del forno che, coperte di vapore, saranno più facili da pulire.

Acqua e aceto

Un altro detergente naturale usato spesso per la pulizia degli elettrodomestici è l’aceto. Anche in questo caso dovrete utilizzare il forno (impostatelo a 180°), procedete poi a mettere in una pentola acqua e un bicchiere di aceto, portate il mix ad ebollizione e infornatelo per circa 15 minuti. Spegnete il forno, togliete la teglia e aspettate qualche minuto per evitare di bruciarvi. Una volta che il forno si è leggermente raffreddato, passate il panno e il vostro forno tornerà come nuovo!

Che abbiate scelto un metodo o l’altro, ora siete pronti a dare il benvenuto all'autunno con una gustosa ricetta al forno!

Related posts

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

 (con http://)