Come lavare la seta senza rovinarla?

Pubblicato: 20/08/2018 16:00:00
Categoria: Profumo di Pulito

come lavare la seta

I pranzi e le cene più eleganti richiedono un abbigliamento adeguato, e non è raro ritrovarsi a cercare un modo per lavare la seta senza rovinarla.

Macchie di sugo, caffè o altri alimenti versati inavvertitamente sui nostri abiti rischiano di danneggiare irreparabilmente i nostri vestiti preferiti.

Segui i nostri consigli e vedrai che le macchie più difficili andranno via senza lasciare traccia!

 

Lavare la seta oppure no?

Prima di capire come lavare la seta, una piccola premessa: a differenza di tanti altri materiali, la seta è una fibra “viva”.

È realizzata con le fibre proteiche prodotte da piccoli bachi (o lepidotteri), e pertanto è estremamente delicata e fragile.

In molti casi potrai vedere che le etichette consigliano di lavare l’abito a secco, la soluzione più adatta per non correre rischi.

Se però sull’etichetta dovessi trovare i simboli del lavaggio a mano o in lavatrice potrai procedere alla pulizia a casa senza paura.

Non riesci a capire cosa dicono le indicazioni di lavaggio?

Niente paura, leggi la nostra guida per interpretare i simboli delle etichette!

come lavare la seta

Lavare la seta a mano o in lavatrice?

La seta è una stoffa pregiata e delicata, è vero, ma è possibile lavarla sia a mano che in lavatrice se le indicazioni ce lo consigliano.

L’importante è utilizzare un detersivo delicato per il lavaggio a mano, che non danneggi le fibre dell’abito e ne preservi elasticità e morbidezza.

In ogni caso ti sconsigliamo assolutamente di utilizzare prodotti aggressivi come candeggina, detersivi extra pulenti o addizionati con sostanze chimiche troppo aggressive, che rischierebbero di danneggiare irreparabilmente i tuoi vestiti.

 

Come pretrattare e smacchiare la seta?

Una macchia di vino rosso su una camicia di seta è un imprevisto che può rovinarci la giornata.

Macchie del genere sono difficili da rimuovere con solo un lavaggio, pertanto è meglio smacchiarle prima di procedere al lavaggio.

Per una soluzione fai da te puoi bagnare la macchia con dell’acqua tiepida, per poi strofinare delicatamente del sapone di Marsiglia sulla zona.

Insisti delicatamente, quindi procedi al lavaggio.

Se però la macchia dovesse essere troppo vistosa (ad esempio una macchia di caffè su della seta bianca) ti consigliamo di provare dei prodotti professionali, come Vanish Smacchiatore Gel (mi raccomando, non in polvere). È un prodotto delicato ma estremamente efficace per rimuovere le macchie più ostinate senza lasciare traccia.

In questo caso è sufficiente versare il gel sopra la macchia, strofinare delicatamente per circa due o tre minuti, per poi procedere al lavaggio.

Vediamo adesso come lavare la seta senza rovinarla, sia a mano che in lavatrice.

 come lavare la seta

Come lavare la seta a mano

La seta è una stoffa particolarmente pregiata, e salvo altre direttive è meglio lavarla a mano.

In questo caso utilizza esclusivamente acqua tiepida e un detersivo delicato per il lavaggio a mano, in grado di non stressare troppo le fibre delicate e fragili.

Riempi una bacinella con acqua tiepida, inserisci una piccola dose di detersivo liquido e comincia a strofinare delicatamente la stoffa, insistendo dove vedi delle macchie.

Non utilizzare spazzole o altri accessori più aggressivi, ma insisti fino a quando le macchie non saranno scomparse.

Volendo puoi lasciare in ammollo il capo per circa 10 minuti, dando tempo alle macchie più incrostate di sciogliersi.

Una volta concluso il lavaggio non strizzare la stoffa, ma lasciala scolare in maniera naturale nella doccia o nella vasca da bagno.

Asciugala all’ombra e in una zona particolarmente riparata, in modo da non far seccare le fibre.

come lavare la seta

 

Come lavare la seta in lavatrice

Se la seta dovesse essere particolarmente resistente può capitare che il produttore consigli anche il lavaggio in lavatrice.

Per non correre rischi inutili è bene seguire quattro preziosi consigli:
♣ Procurati una retina dove avvolgere il capo in seta, per non farlo sbattere sulle irregolarità del cestello
♣ Non utilizzare il carico massimo, utilizza solo un terzo della sua reale capacità
♣ Utilizza un detersivo per il lavaggio delicato
♣ Imposta il lavaggio eco o per capi delicati, avendo cura di non superare mai i 30°C.

Seguendo questi semplici consigli potrai lavare in tutta sicurezza i tuoi capi preferiti, in modo pratico e veloce. 

kit-risparmio

 

Come asciugare la seta senza rovinarla

I capi in seta temono particolarmente i raggi del sole e le temperature troppo elevate, quindi dimenticatevi l’asciugatrice.

Il tipo di asciugatura più adatta è quello di posizionare i capi su una gruccia, in modo da non fargli prendere brutte pieghe difficili da rimuovere.

Quindi posiziona il capo in un luogo ombreggiato, meglio se in casa (ma lontano da termosifoni o altre fonti di calore eccessive) e lascialo gocciolare fino ad asciugatura completa.

Ci vorrà parecchio tempo, ma i capi saranno perfettamente asciutti e puliti.

come lavare la seta

 

Come stirare la seta senza rovinarla

A meno che l’etichetta dell’abito non dica il contrario, la seta può essere stirata.

L’importante è regolare il ferro da stiro alla temperatura più bassa possibile, e posizionare un panno in cotone naturale non tinto fra il ferro e l’abito.

In questo modo non correrai rischi, e potrai continuare a indossare i tuoi capi in seta preferiti.

 

 

Condividi l'articolo

Vedi tutti i commenti (1)

anna


20/04/2019 18:20:06

ciao la mia signora delle pulizie ha rovinato la mia camicia di seta lavandola a mano. Come si può rimediare?

Aggiungi un commento

 (con http://)