Come installare le canaline per impianto elettrico esterno

Pubblicato: 25/03/2019 09:00:00
Categoria: Elettricisti per Passione

L'impianto elettrico, si sa, è probabilmente l'impianto fondamentale all'interno di ogni abitazione e ufficio. Esso generalmente richiede non poco sforzo considerando che per la stra grande maggioranza viene incassato nelle mura per comodità ed estetica, con ciò che ne consegue: demolizioni, polvere, buchi, scalpelli, martelli. Fortunatamente esistono le canaline elettriche!

come installare le canaline per impianto elettrico esterno

Muri senza buchi grazie alle canaline elettriche

Se siete alle prese con l'aggiornamento del vostro impianto elettrico potete evitare lo stress di una ristrutturazione facendo ricorso alle canaline elettriche dette anche canaline passacavi.  

Tra i motivi principali che portano a scegliere l'uso di una canalina contiamo il fatto che la sua applicazione:

  • non implica lavori di muratura
  • ha costi ridotti

Avrete fatto caso che si tratta di uno strumento che vediamo molto più spesso in ambienti lavorativi ed industriali poichè, fino a qualche tempo fa, il suo design non si prestava molto ad un'ambientazione domestica. Tuttavia, negli ultimi anni, lo scenario è cambiato ed è innegabile che siano stati fatti dei passi avanti in termini di aspetto estetico

Sono lontani i giorni dei tubi e rettangoli di plastica o di metallo. Oggi la canalina elettrica è divenuta un vero e proprio elemento di design di spicco nell'arredamento della nostra casa. In alcuni casi diventano una scelta architettonica che si integra perfettamente con lo stile dell'ambiente grazie alla molteplicità di modelli e forme disponibili in commercio.

Utilità e Design 

Tra i modelli di passacavi più utilizzati spiccano le canaline sagomate e quelle battiscopa. Altri tipi da menzionare sono le canaline tonde (utilizzate principalmente per ambienti di servizio) e quelle per ambienti esterni, meno estetiche ma ugualmente efficienti.

L'occorrente per il fai da te

La canalina passacavi si presta molto all'esperienza fai da te quindi va da se che la sua installazione è abbastanza semplice. Eccovi quindi una lista di tutto l'occorrente:

  • trapano
  • seghetto da ferro
  • cacciavite
  • tasselli ad espansione
  • viti
  • metro
  • matita

Ovviamente vi serviranno le canaline! Fattura e modello sarà una vostra prerogativa, ma prima di acquistare il materiale fate in modo di avere già il progetto del percorso che i passacavi dovranno seguire. 

In base al livello di complessità del vostro impianto elettrico esterno potreste aver bisogno di elementi come scatole di derivazione esterne, prese ed interruttori, dunque tenetene conto nella progettazione.

Come installare una canalina elettrica?

Installare un impianto elettrico esterno grazie all'uso dei passacavi si rivela un procedimento relativamente facile e veloce

come installare le canaline per impianto elettrico esterno

In base alla progettazione che avete ideato dovrete rendere le vostra canaline su misura e qui entra in gioco il metro, la matita ed il seghetto da ferro che vi servirà per tagliare la misura giusta.

Nel caso di una canalina da collocare lungo un angolo o uno spigolo è fondamentale che tagliate secondo un angolazione di 45°. Per tenere fermo il materiale ed essere più precisi con il taglio potete valutare l'uso di una guida per cornici

Poichè si tratta di un lavoro fatto a mano è molto probabile che vi siano delle irregolarità nel taglio, ma non avete nulla da temere poichè le piastre di giunzione coprono queste "sbavature". 

Una volta che avete le misure giuste delle canaline (tenendo conto di elementi aggiuntivi come prese ed interruttori) potrete passare a posizionarle alla parete. Se il percorso da voi progettato prevede variazioni di traiettoria potete utilizzare dei giunti che vi permettono di modificare l'angolazione di 90°.

Il metodo di montaggio prevede che la base della canalina venga avvitata al muro. Qui entra in gioco il trapano con il quale andrete ad effettuare dei buchi dove inserire i tasselli ad espansione ai quali avviterete le viti della base bloccandola alla parete. Questa è una fase di estrema precisione dunque non siate frettolosi, altrimenti vi troverete con buchi in più che non vi servono. 

Per essere più precisi fate delle prove e aiutatevi con il metro e la matita cosi da segnare i punti precisi dove il trapano andrà a forare.

Una volta fissate le basi delle canaline elettriche al muro non vi rimane che inserire i cavi elettrici e infine coprire con il coperchio solitamente a scatto. 

Canalina battiscopa

Come già accennato prima, le canaline elettriche possono essere integrate molto facilmente nell'arredamento domestico, ed uno degli esempi principali di tale integrazione è la canalina battiscopa. Essa si va a posizionare al posto del tradizionale battiscopa e va collocata in modo che si crei una chiusura ermetica tra il battiscopa ed il pavimento in modo da evitare penetrazioni di sporco o polvere nella canalina. 

Anche per questa tipologia di canalina leggermente più specifica il procedimento di installazione è pressocchè identico. L'unica differenza sta nella struttura vera e propria della canalina caratterizzata da una suddivisione a più scomparti entro i quali far passare i fili elettrici in base agli impianti che abbiamo intenzione di installare (tv, telefono, etc.).

Piccolo appunto, se utilizzare il trapano o apportare dei buchi ad una parete si rivela particolarmente complesso potete optare per l'uso di un adesivo che abbia una presa molto forte e che andrete ad applicare sul retro delle basi.

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

 (con http://)