Come illuminare una caffetteria? Guida allo stile!

Pubblicato: 04/09/2018 16:00:00
Categoria: L'Arte di Illuminare

Come illuminare una caffetteria

Per illuminare una caffetteria al meglio è necessario seguire alcuni semplici accorgimenti, in grado di dare stile e carattere alla propria attività ristorativa.

Un bar caffetteria è un luogo di ritrovo quotidiano, e per molti abituali è la zona di passaggio fissa dove prendere un caffè al volo prima di entrare in ufficio o durante la pausa pranzo.

Scopriamo quindi come illuminare una caffetteria al meglio, arredandola con le migliori soluzioni di lighting design.

 

Come illuminare una caffetteria

Come illuminare una caffetteria? Dipende dall’impronta di stile.

Nel momento in cui si desidera aprire una caffetteria è necessario capire quali clienti si desidera accogliere.

Se la caffetteria è collocata vicino alle università o agli istituti scolastici, probabilmente sarà un luogo di ritrovo per giovani e insegnanti.

Quindi perché non predisporre una zona “lavoro” in perfetto stile americano?

Se invece desiderate somigliare più a un bar pasticceria, è necessario dare risalto ai dolci in vetrina, spostando il focus sui prodotti da forno.

Ogni elemento del locale deve essere valorizzato al meglio, spostando l’attenzione sui focus cardine del vostro negozio.

Scopriamo come illuminare una caffetteria dando risalto a ogni elemento.

 

come illuminare un bar caffetteria

Come illuminare il bancone di una caffetteria.

Il bancone di una caffetteria è il luogo in cui gli avventori si riuniscono, chiedendo caffè o altre gustose pietanze.

È essenziale che sia illuminato al meglio, perché a prescindere dalla struttura o dall’impostazione del locale sarà uno dei punti su cui focalizzare maggiormente l’attenzione.

Le soluzioni di lighting design sono varie e diversificate, ma una delle più moderne e di design è l’utilizzo di lampade a sospensione posti a distanza ravvicinata sul bancone, illuminandolo e ricreando una sorta di separé tra i barman e gli avventori.

A seconda dello stile del locale si potrà optare per una lampada in legno e ceramica o legno e metallo per gli stili shabby chic e dall’impronta moderna e giovane, oppure una lampada in vetro per chi desidera uno stile senza tempo. 

Il segreto rubato dalle riviste di lighting design è dato dalla funzione estetica (e non solo funzionale) dell’illuminazione: basterebbero due lampade sospese per illuminare il bancone, ma noi vi consigliamo di usarne molte di più, disposte a intervalli regolari di 50 cm l’una dall’altra.

Sospendetele a un’altezza di circa 1,90 da terra, illuminando in maniera efficace il bancone senza risultare d’intralcio per i clienti.

come illuminare il bancone del bar 

Come illuminare una caffetteria con tavoli a muro?

I tavolini disposti all’interno di un bar o di una caffetteria devono essere adeguatamente illuminati, dando modo ai clienti di poter chiacchierare e trascorrere del piacevole tempo insieme.

A seconda della loro disposizione all’interno del locale sarà possibile trovare la soluzione illuminotecnica più adeguata.

Nelle caffetterie più piccole (specialmente quelle con piantina rettangolare) una buona soluzione è quella di disporre i tavoli attaccati a parete, creando un corridoio funzionale tra la zona di sosta dei tavoli e il bancone.

In questo caso si può optare per due soluzioni: le lampade a sospensione o le applique da parete.

 

►  Usare le applique per illuminare una caffetteria con tavoli a muro.

Come illuminare una caffetteria

Le applique a parete sono una soluzione elegante e raffinata, che coniuga il gradevole effetto old style a una praticità di utilizzo davvero unica.

Ricreano un ambiente raccolto e colloquiale, illuminando con discrezione il tavolo sopra cui sono posizionate.

A seconda dello stile si potrà optare per un’applique in vetro anticato, perfetta per le caffetterie con pasticceria interna (adatte soprattutto a uno stile leggermente country) o un’applique in metallo colorato, giovanile e in linea con lo stile vivace di un bar caffetteria.

 Come illuminare una caffetteria

►  Illuminare i tavolini con le lampade a sospensione.

Se i tavoli non sono posti immediatamente sotto il muro è meglio optare invece per una soluzione a sospensione.

Non fate però l’errore di utilizzare le stesse lampade utilizzate in precedenza nel bancone!

Le lampade sopra l’isola devono dominare l’ambiente, mentre quelle dei tavoli devono essere di sottofondo.

Utilizzate un filone comune per scegliere le lampade più adatte, come lo stesso materiale o la stessa forma, e traslatele in ottica più minimalista, come i pendel singoli.

 

come illuminare un bar caffetteria

Come illuminare una caffetteria con area working.

Le caffetterie con spazio di lavoro (i cosiddetti bar coworking) sono sempre più popolari.

E capire come illuminare una caffetteria con zona di lavoro è di primaria importanza per separare gli ambienti utilizzando le soluzioni di lighting design.

In questo caso è necessario utilizzare un arredamento in linea con lo stile del locale, donandogli un marcato accento professionale.

Arredamento e illuminazione minimal quindi, più votati al lato funzionale ma senza dimenticare un tocco di stile e di design.

Prendendo come esempio i bar e le caffetterie d’oltreoceano (Negli Stati Uniti e in Giappone le caffetterie coworking sono una realtà presente da anni) troviamo tavoli generalmente vicino alle pareti, proprio per dare la possibilità ai clienti di usufruire delle prese elettriche a muro.

L’illuminazione è utilizzata non solo per dare luce ai tavoli, ma anche per separare l’area lavoro dalle zone adibite alla colazione o – più semplicemente – alle chiacchiere tra amici.

Spesso sono utilizzate lampade dallo stile industriale, minimaliste e adatte a collocarsi in qualsiasi ambiente.

Per differenziare l’area lavoro dall’area caffè è possibile cambiare il colore delle lampade, utilizzando lo stesso modello di quelle presenti nel resto della sala ma con colore diverso.

L’importante è utilizzare un’illuminazione semplice e minimalista, adornando la parete dell’area coworking con una scritta a muro per indicare la divisione in aree del locale.

 

Come illuminare una caffetteria

Come illuminare una caffetteria con area relax

Non tutte le caffetterie sono state create per essere dei luoghi “toccata e fuga”, ma dei punti di ritrovo dove poter dialogare e stare in compagnia.

Non è raro trovare bar con poltroncine e divanetti, perfetti per ricreare un’atmosfera rilassata e piacevolmente intima.

Anche l’illuminazione deve seguire la stessa linea di stile, e pertanto è necessario trovare la giusta soluzione per coniugare stile e design.

Avete mai provato l’incredibile effetto scenico delle lampadine a sospensione multipla?

Con sospensione disordinata e una luce calda e avvolgente, riescono a illuminare in maniera sofisticata anche le caffetterie più semplici e minimaliste.

Una soluzione d’arredo perfetta da utilizzare con le lampadine LED a filamento, in grado di dare luce e carattere all’ambiente in maniera chic e moderna.

 

Come illuminare una caffetteria

Luce calda o luce fredda per illuminare una caffetteria?

L’illuminazione di una caffetteria richiede qualche accortezza, soprattutto nello scegliere l’atmosfera più adatta.

La luce calda aiuta a rilassarsi, prolungando il tempo di permanenza.

La luce fredda è invece perfetta per attivare la concentrazione e diminuire il tempo di soggiorno.

Le caffetterie non sono dei pub, e pertanto è necessario diminuire il tempo di permanenza nel locale senza però creare un ambiente freddo e asettico.

La soluzione migliore è optare per una luce bianca naturale, né fredda né calda, perfetta per dare risalto ai colori del locale e creare un ambiente accogliente e vivace.

 

 

 

 

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

 (con http://)