Come illuminare un ristorante all’aperto?

Pubblicato: 26/04/2021 12:00:00
Categoria: L'Arte di Illuminare

ristorante-aperto

Dopo mesi di asporto e chiusure forzate, i ristoranti tornano a vedere uno spiraglio di luce con la riapertura al pubblico per le regioni in colore giallo.

Inizialmente, sarà permessa l’apertura ai soli locali con spazi disponibili in esterna (sia a pranzo che a cena) mentre per le altre attività di ristorazione con solo posti al coperto bisognerà aspettare la data del 1° giugno.

Il servizio potrà essere effettuato fino alle 22, ora limite del coprifuoco che resterà ancora in vigore. I ristoranti nelle zone rosse e arancioni, pur non potendo riaprire al pubblico, potranno continuare a lavorare con il “solito” servizio d'asporto e consegne a domicilio.

Una boccata d’ossigeno per i ristoratori che, dopo mesi difficili e complicati, sono finalmente pronti a rialzare le saracinesche dei propri locali per aprire (almeno virtualmente) al pubblico.

Con le riaperture ormai imminenti, ecco che diventa essenziale per un ristoratore pensare a come allestire il proprio spazio in esterna per “trasformarlo” in un luogo di ritrovo per coppie, famiglie e gruppi di amici (massimo 4 persone).

Ma quali sono le soluzioni migliori per illuminare correttamente un patio, una veranda o un giardino esterno di un ristorante? In questo articolo vedremo consigli e soluzioni per una riapertura post-Covid in grande stile.

8 consigli per una perfetta illuminazione in esterna

In primis, è fondamentale ricordare che l’illuminazione di un ristorante in esterna debba essere estremamente flessibile e dinamica in modo da favorire scenografie in grande stile.

Questa significa che la luce deve essere in grado di valorizzare un giardino, il vialetto, la piscina o ciò che fa davvero la differenza all’esterno della struttura.

Attenzione a non esagerare, però, perché una corretta illuminazione dello spazio esterno prevede l’utilizzo di toni caldi e intensità moderate così da evitare ogni forma d'abbagliamento.

Ma veniamo al dunque, cioè a quelle 8 regole da rispettare per l’illuminazione perfetta di un ristorante in esterna: 

  • Pianificare
  • Utilizzare diversi strati di luce
  • Creare un percorso di luci per guidare le persone
  • Fare attenzione allo spazio e al design
  • Trovare la giusta atmosfera
  • Non esagerare coi colori
  • Offrire il massimo comfort ai clienti
  • Puntare sui trend del momento (come le strisce LED)

Cosa utilizzare per l’illuminazione di un ristorante all’aperto?

veranda-esterna

Veniamo ora al dunque, cioè a tutti quelle soluzioni d’illuminazione che possono tornare utili per uno spazio in esterna.

Partiamo da una delle soluzioni più apprezzate e più facili da installare per “fare luce” all’esterno di un locale: i faretti da incasso.

Questi apparecchi orientabili possono essere installati nei controsoffitti in legno o cartongesso e sono perfetti per l’uso esterno perché garantiscono resistenza alle intemperie e il corretto svolgimento delle operazioni di manutenzioni.

Disponibili in diverse tonalità di luce (sia fredda che calda) emettono un fascio di luce che può essere direzionato in una zona particolare della sala o mettere in risalto un dettaglio dell’esterno come un giardino, un prato o la zona piscina.

Soluzione particolarmente apprezzata, soprattutto se il locale è dotato di un ampio spazio verde, sono le lampade da giardino.

Il loro funzionamento è lo stesso dei faretti a incasso, l’unica variabile è il fatto che questo tipo d’illuminazione viene montato su un supporto fissato nel terreno.

Parliamo di un sistema d’illuminazione progettato per resistere alle intemperie, estremamente semplice da spostare in caso di necessità e facilmente collegabile all’impianto tramite cavi.

In alternativa, se il locale non dispone di un giardino ma solo di qualche tavolo all'esterno, è possibile puntare su altre lampade in grado di svolgere in maniera perfetta il loro compito.

In questa sezione di Eurocali trovate, infatti, lampade con palo alto, da soffitto, da terra e tanto altro ancora, ideali per ogni necessità d’illuminazione.

Catenarie, applique e lampade

dettaglio-illuminazione

Una soluzione perfetta e a basso costo per l’illuminazione di un dehor o di un gazebo è tramite l’installazione delle catenarie a LED.

Stiamo parlando di una catena composta da lampadine LED dotate di protezione che ne consente un’installazione sicura anche all'esterno del locale.

Ciò che rende perfetta la catenaria è il fatto di poter essere facilmente agganciate a pali o sostegni di supporto e di poter essere disposta lungo tutta la lunghezza dello spazio esterno.

Semplici da utilizzare ed estremamente economiche, queste catenarie sono prolungabili grazie al connettore situato all’estremità del cavo.

Anche le applique sono un’ottima alternativa per l’illuminazione del locale in esterna. È possibile, infatti, sfruttare le pareti esterne del locale per fissarle e per direzionare il fascio luminoso verso una serie di tavoli.

L’importante, in questo caso, è non esagerare perché troppe applique andrebbero a rovinare l’aspetto esteriore del locale trasformandolo in una “bomboniera” eccessivamente decorata.

Ultimo dettaglio, assolutamente da non dimenticare, è la giusta illuminazione del tavolo su cui mangeranno i commensali.

L’utilizzo di lampade o candele offre la giusta teatralità e permette di creare un’atmosfera unica per tutti coloro che si siederanno all’esterno del locale.

Luce soffusa sì, ma senza esagerare. Il motivo? È facile correre il rischio di illuminare troppo poco il tavolo e costringere le persone a fare affidamento alla luce del proprio smartphone per leggere il menù prima di ordinare.

Luce calda o fredda: qual è la migliore per l’esterno di un ristorante?

Per rispondere a questa domanda dobbiamo prima capire lo stile del ristorante ma, in linea di massima, possiamo affermare che le luci calde garantiscono un’atmosfera romantica e sono più adatte a un ristorante chic, mentre quelle fredde offrono un effetto moderno e minimalista.

Senza timore di sbagliare, vale la regola di scegliere l’illuminazione in base alla clientela tipo del ristorante.

Entrambe le scelte si adattano a stili diversi, l’importante è valutare bene location e spazio in esterna per scegliere la soluzione più adatta alle esigenze!

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

 (con http://)