Come fare un cappuccino perfetto come al bar

Pubblicato: 26/07/2018 16:30:00
Categoria: Il Piacere del Caffè

cappuccino perfetto come al bar

Fare un cappuccino perfetto è un’arte che i baristi italiani si tramandano di generazione in generazione, rendendolo la bevanda più amata per la colazione.

Molti si limitano a fare un caffellatte, anche senza troppa passione.

Scaldano il latte scremato, lo versano in un bicchiere, aggiungono un po’ di caffè solubile ed ecco qua, la ricetta perfetta per il disastro.

Oggi vi insegneremo invece come fare un cappuccino perfetto come al bar, cremoso e intenso, perfetto per iniziare bene la giornata.

 

Come fare un cappuccino perfetto: gli ingredienti giusti.

Il cappuccino perfetto non necessita di troppa inventiva, ma il principale segreto del suo successo è nella scelta degli ingredienti.

Un caffè di scarsa qualità e un latte eccessivamente povero di grassi produrranno un caffè poco piacevole.

Abbiate cura di scegliere una miscela di caffè cremosa e intensa, con una buona proporzione fra chicchi di arabica e robusta.

Generalmente le miscele da bar sono più ricche di robusta rispetto al classico caffè casalingo, che viene apprezzato con una miscela quasi 100% arabica.

Provate invece una miscela con l’80% di Robusta per il tuo cappuccino, come il nostro Baciato caffè Ristretto.

Sicuramente non adatto a chi ama i sapori delicati, ma vi assicuriamo che dentro il cappuccino darà un aroma e un gusto davvero incredibili.

Per quanto riguarda il latte, a meno che non vogliate preferire un’alternativa vegetale, vi consigliamo il classico latte fresco intero.

La ricca percentuale di grassi e proteine aiuterà la successiva emulsione della schiuma, rendendola soffice e corposa.

Vediamo insieme come preparare un cappuccino perfetto come al bar.

 

Come fare un cappuccino perfetto: ricetta e procedimento.

Potrà sembrare assurdo leggere la ricetta per un cappuccino perfetto, ma come tutte le cose buone ha bisogno di metodo e un pizzico di tradizione.

Abbiamo chiesto la ricetta del cappuccino perfetto a Giuseppe, barista da oltre 40 anni in un piccolo bar dell’Anconetano, da anni meta di abitudinari e amanti della buona colazione italiana.

Dopo tanti anni di cappuccini sempre perfetti ci siamo fatti coraggio e gli abbiamo chiesto la ricetta (con una certa dose di vergogna).

E lui, sorprendentemente, ce l’ha data.

 

Ingredienti per il cappuccino perfetto:

•  Una tazzina di caffè ristretto, con una miscela a prevalenza robusta
•  100 ml di latte fresco intero

 

Giuseppe ha precisato che nel cappuccino, come nella vita, conoscere il limite delle cose è essenziale.

Un cappuccino con troppo latte è sintomatico di un caffè di scarsa qualità, che necessita di essere diluito.

Viceversa, troppo caffè rischia di rendere la bevanda amara, troppo forte.

30 ml di caffè (la dose di una tazzina) in 100 ml di latte è la proporzione perfetta.

Per prima cosa è necessario mettere a preparare il caffè: scegliete la vostra miscela perfetta e iniziate a produrre un caffè ristretto e cremoso.

cappuccino perfetto come al bar

Mentre il liquido nero scende nella tazzina bisogna preparare il latte.

Al bar viene riscaldato direttamente con l’erogatore di vapore, fino a fargli raggiungere una temperatura di circa 70°C.

Questa temperatura è perfetta per la produzione della schiuma, ma ovviamente non tutti a casa dispongono di un erogatore di vapore.

In questo caso è sufficiente riscaldare in un brik il latte, portandolo a temperatura.

Quando il latte inizia a fumare è pronto, l’importante è che non raggiunga mai il grado di ebollizione.

Rimuovete il latte dal fuoco e montatelo per formare la schiuma.

In commercio esistono diversi emulsionatori per il latte, ma se non ne avete nessuno vi forniamo una soluzione rapida ed efficace.

Prendere il latte caldo e versatelo in un barattolo di vetro con chiusura ermetica.

Mi raccomando, a questo punto usate uno strofinaccio per non ustionarvi le mani!

Chiudete con forza il coperchio e agitate per bene il barattolo per almeno 30 secondi.  Usate un barattolo abbastanza ampio, perché il latte raddoppierà di volume.

Ora gli ingredienti sono pronti: vediamo come servire il cappuccino.

 

Come servire il cappuccino perfetto come al bar.

L’arte di servire il cappuccino è importante almeno quanto la sua preparazione.

Prendete una tazza in ceramica bianca, larga e bassa. È questa la forma perfetta per apprezzare un buon cappuccino e (perché no) inzupparci uno dei golosissimi cornetti alla marmellata di Giuseppe.

Per prima cosa va fatta sedimentare la schiuma: prendere il brik con il latte o il barattolo in vetro e battetelo delicatamente sul ripiano della cucina.

Ripetete l’operazione per 3 o 4 volte, fino a quando la schiuma non si sarà ben separata dal latte.

Per prima cosa va messo il caffè bollente sul fondo, poi va aggiunto il latte.

Oscillate leggermente da destra a sinistra con il polso, miscelando per bene i due ingredienti.

Vedrete che per ora scenderà solo la parte più liquida del latte.

Questo procedimento è necessario per la buona riuscita del cappuccino, perché se il latte scende in maniera troppo schiumosa vi produrrà un cappuccino con più aria che latte.

Una volta raggiunto mezzo centimetro dal bordo della tazza è arrivato il momento di aggiungerci la schiuma.

Fatela colare dolcemente, sempre oscillando la mano, all’interno della tazza. Se fa fatica a scendere aiutatevi con un cucchiaino.

Et voila, il vostro cappuccino perfetto è finalmente pronto.

Gustatelo come al bar o inzuppateci dentro il vostro dolce preferito. Sarà il modo più bello per iniziare la giornata.

 cappuccino perfetto come al bar

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

 (con http://)