Caffè e bicchiere d’acqua: cosa bere prima?

Pubblicato: 12/07/2017 11:15:26
Categoria: Il Piacere del Caffè

caffè e bicchiere d'acqua

Quello del caffè è un rito tipicamente italiano immediatamente riconoscibile! La scena della tazzina sul bancone del bar, possibilmente la mattina prima di andare al lavoro, ci rende noti in tutto il mondo ed è stata citata in film e romanzi.

In molti casi, accanto alla tazzina bianca fumante si può vedere un bicchiere d’acqua. Cosa bisogna bere prima? Rispondiamo assieme a questa domanda facendo il punto della situazione sui vantaggi di questa associazione e sulle scelte che vengono fatte dai trainer delle migliore scuole di caffetteria.

 Bere prima il caffè o il bicchiere d’acqua?

Servire il caffè e il bicchiere d’acqua assieme è un’abitudine frequente, ma non così diffusa come vorrebbero le regole. Alcuni baristi non presentano tazzina e bicchiere sul bancone perché, semplicemente, non sono consapevoli di quanto questa semplice azione possa cambiare le sorti del locale.

Grazie all’acqua, infatti, i clienti possono gustare meglio le miscele. Chi gestisce il bar ha quindi la possibilità di capire cosa piace di più ai propri avventori. Fantastico, vero? Certo che lo è! Grazie a un semplice gesto è possibile esaltare il sapore di uno dei prodotti che rappresentano l’eccellenza italiana nel mondo.

 Come servire il caffè perfetto e cosa consigliare al cliente

La risposta alla domanda “caffè e bicchiere d’acqua: cosa bere prima?” è quindi molto chiara: bisogna bere prima il bicchiere d’acqua. Anzi, l’ideale è sorseggiarlo, in modo da preparare con calma il palato ad accogliere il sapore della miscela.

caffè e acqua

Per perfezionare il quadro si può presentare al cliente anche un cioccolatino o un biscotto di piccola pasticceria. I baristi che sanno il fatto loro dovrebbero ricordare all’avventore di bere prima il bicchiere d’acqua. Purtroppo non sempre questo viene fatto presente. Il risultato è che, molte volte, i clienti bevono prima il caffè e poi l’acqua, ‘pulendosi’ la bocca dal gusto della miscela.

 Acqua liscia o gassata?

Dopo aver risposto alla domanda “caffè e bicchiere d’acqua: cosa bere prima?” è arrivato il momento di concentrarsi su un altro interrogativo. Per esaltare al meglio il sapore del caffè è consigliabile l’acqua naturale o quella gassata? Qui si aprono due scuole di pensiero ben distinte.

Vediamo cosa dicono.

- Acqua naturale prima della tazzina di caffè: la scuola di pensiero che prevede la scelta di servire la tazzina di caffè con il bicchiere di acqua naturale si basa sulla convinzione che l’acqua gassata anestetizzi e irriti le papille gustative. La conseguenza? Ovviamente meno possibilità di apprezzare l’aroma e il sapore della miscela.

- Acqua gassata prima della tazzina di caffè: chi apprezza l’associazione caffè e bicchiere d’acqua gassata lo fa perché è convinto che aiuti a ripulire meglio il palato dai sapori dei cibi precedentemente assunti.

I corsi di caffetteria di livello più alto tendono a preferire l’acqua naturale.

 Come degustare al meglio il caffè

Per degustare al meglio il caffè esistono dei passi specifici da seguire. Gli esperti consigliano, come già ricordato, d’iniziare sorseggiando un bicchiere d’acqua. Prima di questo step, però, si dovrebbe lasciar riposare il caffè qualche secondo, per dare modo al bouquet di note aromatiche di esplicarsi in tutta la sua unicità.

Dopo il sorso di acqua, naturale o gassata che sia, si comincia con la prima fase della degustazione. Si passa poi al secondo sorso di caffè, facendo in modo di lasciar defluire il tutto fino al palato. Dedicando la giusta attenzione a questa fase si ha la possibilità di apprezzare tutta la rotondità e la morbidezza della miscela di caffè.

Il tutto va poi chiuso lasciando spazio al retrogusto, che rimane in bocca per qualche minuto e che rappresenta il criterio principale da considerare per esprimersi sulla qualità della miscela.

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

 (con http://)